11 Frasi con Consueto

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Consueto’

Qui di seguito una vasta antologia delle più belle frasi con ‘Consueto’ che puoi scoprire su internet. Prosegui con la lettura e scegli quella che ti soddisfa!

Il lusso, la spensieratezza e lo spettacolo consueto della ricchezza fanno quei ragazzi così belli, che si direbbero d’una pasta diversa da quella dei figli della mediocrità e della povertà. (Charles Baudelaire)
Le religioni storiche mondiali portano nel sangue un presentimento delle insidie della massa. [] Ciò che esse desiderano è, al contrario, un gregge duttile. È consueto considerare i fedeli come pecore e lodarli per la loro ubbidienza. (Elias Canetti)
Ciò che è da gran tempo consueto, anche se è peggiore dell’inconsueto, di solito turba di meno; tuttavia talvolta occorre cambiare passando all’inconsueto. (Ippocrate di Coo)
…come di consueto sempre di notte, sempre sottovoce, un modo per capire, per capirsi e forse anche per capirci, quando un giorno vista l’ora è appena finito e un nuovo giorno è appena iniziato. Un giorno per amare, per sognare, per vivere. Buonanotte. (Gigi Marzullo)
Fede e non fede sono suppergiù la stessa cosa purché facciamo ciò ch’è consueto, utile e accettabile. (George Orwell)
Ci sono normalità, regole, armonie che nemmeno noti tanto è scontato che ci siano. […] È l’eccezione, lo sconvolgimento del consueto che ti mette ansia, ti rizza i nervi, ti sbulina l’animo. (Roberto Vecchioni)
Più il brutto diventa consueto, meno è brutto. (Pino Aprile)
Oggi gli scrittori spagnoli (e ispanoamericani) provengono in numero sempre più allarmante da famiglie di classe bassa, dal proletariato e dal sottoproletariato, e il loro esercizio più consueto di scrittura è un modo per scalare la piramide sociale, un modo per sistemarsi avendo ben cura di non trasgredire nulla. (Roberto Bolaño)
A differenza dell’umiltà, la quale (troppo chinandosi a terra e prosternandovisi) abbassa la dignità personale e nulla produce nel mondo, la modestia, che non è punto nemica dell’ambizione ed è anzi consueto indizio del valore, vuol sempre nel suo stesso ascendere essergli compagna. (Pietro Ellero)
È un consueto destino della ragione umana nella speculazione allestire più presto che sia possibile il suo edifizio, e solo alla fine cercare se gli sia stato gettato un buon fondamento. (Immanuel Kant)
Siete prontissimi all’esca di una eloquenza ammantata da una vernice d’originalità, e altrettanto insuperabili nel recalcitrare di fronte a una linea di condotta già solidamente confermata dall’esperienza, affascinati fino alla schiavitù dal singolare e dallo straordinario, colmi di sprezzante noia per ciò che è consueto e regolare. (Tucidide)