12 Frasi con Core

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Core’

Ecco quindi un’ampia raccolta di frasi con ‘Core’ e citazione famose che puoi condividere su Facebook e Whatsapp.

Io vidi già seder nell’arme irato uomofurioso palido e tremare;e gli occhi vidi spesso lagrimareper troppo caldo che al core è nato.E vidi amante troppo adoloratopoter né lagrimar né sospirare,né raro vidi chi né pur gustarepuote alcun cibo ov’è troppo affamato. (Leon Battista Alberti)
Questo disir, ch’a tutti sta nel core, | de’ fatti altrui sempre cercar novella… [canto II, ottava XXXVI, versi 1-2] (Ludovico Ariosto)
Guarda che te lo dico cor core in mano, e se te lo dico cor core n’mano preoccupate perchè er core potrebbe essere er tuo. (Gabriele Cirilli)
Cu ‘a sigaretta acopp’ e quanno chiove è na magia | anema e core, e cu ‘a chitarra e’ fatto ‘sti poesie. (Clementino)
Dall’Alpi a Sicilia | dovunque è Legnano. | Ogn’uom di Ferruccio | ha il core, ha la mano, | i bimbi d’Italia | si chiaman Balilla, | il suon d’ogni squilla | i Vespri suonò. (Goffredo Mameli)
L’alma che sol da Dio facta gentile, | ché già d’altrui non po’ venir tal gratia, | simile al suo factor stato ritiene: | però di perdonar mai non è sacia | a chi col core et col sembiante umile | dopo quantunque offese a mercé vène. (Francesco Petrarca)
Quelle, agghiacciate in core, abbassàr l’ale. (Saffo)
Negli occhi porta la mia donna Amore, per che si fa gentil ciò ch’ella mira; ov’ella passa, ogn’om ver’ lei si gira, e cui saluta fa tremar lo core, sì che, bassando il viso, tutto smore e d’ogni suo difecto allor sospira: fugge dinanzi a·llei Superbia e Ira. (Dante Alighieri)
Ma lasciam’ir le ciance, e sino al core ficcami il cazzo, e fà che mi si schianti l’anima, ch’in sul cazzo hor nasce hor muore; e se possibil fore, non mi tener della potta anche i coglioni, d’ogni piacere fortuni testimoni. (Pietro Aretino)
Al cor gentil rempaira sempre Amore,come l’ausello in selva a la verdura;né fe’ amor anti che gentil core,né gentil core anti ch’amor, natura. (Guido Guinizzelli)
Nun c’è niente de più bello de na persona in rinascita. Quanno s’ariarza dopo na caduta, dopo na tempesta e ritorna più forte e bella de prima. Con qualche cicatrice in più ner core sotto la pelle, ma co la voglia de stravorge er monno, anche solo co un sorriso. (Anna Magnani)
Chi sono? Sono forse un poeta? No certo… Sono dunque… che cosa? Io metto una lente dinanzi al mio core, per farlo vedere alla gente. Chi sono? Il saltimbanco dell’anima mia. (Aldo Palazzeschi)