13 Frasi con Disoccupato

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Disoccupato’

Ecco quindi un’ampia raccolta di frasi con ‘Disoccupato’ e citazione famose che puoi condividere su Facebook e Whatsapp.

Come fotografo di guerra spero di rimanere disoccupato per il resto della mia vita. (Robert Capa)
In questa società ti basta non fare niente per essere un disoccupato e ti basta studiare vent’anni per esserlo ugualmente. (Menotti Lerro)
L’esistenza di un disoccupato è una negazione al diritto di vivere peggiore della morte stessa. (José Ortega y Gasset)
Basta un permesso della City Hall al costo di una manciata di sterline per fare di un disoccupato un piccolo imprenditore, una volta trovati i soldi per cominciare. (Antonio Caprarica)
Se uno è disoccupato, nella logica del sistema la colpa è sua, il sistema oggi tende a scaricare sulla persona responsabilità che sono invece della società, della collettività. (Gianroberto Casaleggio)
Il professore, occhiali spessi e testa pelata, aveva saputo cogliere dei segnali ancora tenui, che in qualche maniera erano una profezia sul suo futuro. Gli voleva bene, e aveva visto in anticipo l’uomo che sarebbe stato, senza dar troppo peso anche all’immagine smagrita del disoccupato che sarebbe diventato. (Alessandro D’Avenia)
Ad un attore succede spesso di essere disoccupato e conosco bene lo stress della ricerca di un ingaggio. (Aaron Douglas)
Adesso, con l’Europa unita, un disoccupato di Benevento può andare a fare il disoccupato a Stoccolma. (Beppe Grillo)
In Italia uno studente ha oggigiorno solo l’alternativa di diventare un disoccupato intelligente o stupido. (Giuseppe Martini)
Il disoccupato e l’operaio d’oggi dovranno uscire dal cinema con la certezza che Gesù è vissuto in un mondo triste come il loro, che ha come loro sentito che l’ingiustizia sociale è una bestemmia, come loro ha lottato per un mondo migliore. (Lorenzo Milani)
La disoccupazione è una cosa per il disoccupato e un altra per l’occupato. Per il disoccupato è come una malattia da cui deve guarire al più presto, se no muore; per l’occupato è una malattia che gira e lui deve stare attento a non prenderla se non vuole ammalarsi anche lui. (Alberto Moravia)
Malvivente: operaio disoccupato con moglie e cinque figli a carico. (Mirco Stefanon)
La dotta conversazione è o l’affettazione dell’ignorante o la professione del disoccupato mentale. (Oscar Wilde)