134 Frasi con Vizio

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Vizio’

Scopri qui di seguito le più famose e belle frasi con ‘Vizio’ che tu possa trovare.

O d’ogni vizio fetida sentina, | dormi, Italia imbriaca, e non ti pesa | ch’ora di questa gente, ora di quella | che già serva ti fu, sei fatta ancella? [canto XVII, ottava 76] (Ludovico Ariosto)
Non vi fate schiavi del vostro stomaco: questo viscere capriccioso, che si sdegna per poco, pare si diletti di tormentare specialmente coloro che mangiano più del bisogno, vizio comune di chi non è costretto dalla necessita al vitto frugale. (Pellegrino Artusi)
[La sinistra] ha cercato di camuffarsi, si è fatta il lifting, ma non le è riuscito. […] non ha perso il vizio di tentare di eliminare per via giudiziaria gli avversari.[Convention di Forza Italia – Corriere della sera, 25 gennaio 2004] (Silvio Berlusconi)
L’adulazione è un vizio connesso al potere. Quindi è sempre di destra anche quando il potere è di sinistra. Qualche volta tocca anche giganteschi intellettuali. Jean Paul Sartre, in polemica con Camus, spiegò che non criticava Stalin solo per non creare difficoltà agli operai. (Fausto Bertinotti)
Egli è pure un brutto vizio l’ingratitudine! (San Carlo Borromeo)
Pregare, altro vizio solitario. (Gesualdo Bufalino)
Ciascuno loda e vitupera secondo il suo piacere, sempre coprendo il vizio col nome della virtù prossima o la virtù col nome del vicino vizio: chiamando un presuntuoso libero, un ignorante buono. (Baldassarre Castiglione)
La satira è l’esame di coscienza dell’intera società; è una reazione del principio del bene contro il principio del male; è talora la sola repressione che si possa opporre al vizio vittorioso; è un sale che impedisce la corruzione. (Carlo Cattaneo)
Questa terra è il monopolio delle idee sbagliate, | qui si premiano quei films dove c’è un morto in più, | si divorano i romanzi con il vizio a rate, | c’è perfino corruzione dove c’è lo sport. (Adriano Celentano)
A confronto di questo vizio delle forme perfette, la cocaina non è che un passatempo per capistazione. (Louis-Ferdinand Céline)
Troppo spesso il vizio e il genio producono effetti simili, che ingannano l’uomo comune. Il genio non è forse un eccesso costante che divora tempo, denaro, corpo, e conduce all’ospedale ancor più rapidamente delle cattive passioni? (Honoré de Balzac)
Un testimone: questo è per me lo scrittore, non un dio che gioca coi suoi burattini. Invece di esternare sempre te stesso, disastroso vizio di tanta letteratura italiana contemporanea, devi fare un passo indietro e raccontare, o lasciare che loro stessi, protagonisti e comprimari, si raccontino. (Maurizio de Giovanni)
L’ambizione non è un vizio da gentucola. (Michel de Montaigne)
Una virtù non è altro che un vizio che s’innalza invece di abbassarsi; e una qualità è un difetto che ha saputo rendersi utile. (Marchese De Sade)
Sono uscito dal consiglio delle Generali perché quando da assicuratori si vuole diventare finanzieri non si fa un buon servizio all’azienda. Purtroppo è un vizio nazionale: tutti vogliono fare il mestiere di altri. (Leonardo Del Vecchio)
Bere gin è un grande vizio inglese, ma miseria e sporcizia sono peggiori. (Charles Dickens)
Quasi sempre ciò che nuoce alla bellezza morale raddoppia la bellezza poetica. Con la virtù si fanno soltanto quadri tranquilli e freddi; sono la passione e il vizio quelli che animano le composizioni del pittore, del poeta, del musicista. (Denis Diderot)
Non sono l’apostolo del vizio, ma qualunque nobile dolore desta un’eco nel mio cuore. (Alexandre Dumas figlio)
L’omosessualità per la classe povera non è un vizio ma un modo per accedere alle classi superiori. (Ennio Flaiano)
Ricavo un ridicolo piacere da quello che mangio e bevo. Dipende dal fatto che sono scapolo, ma soprattutto dal vizio di curare esasperatamente i particolari. Sono pedanterie degne di una vecchia zitella, ma in genere quando lavoro devo mangiare da solo, e fare caso a tutto rende la cosa più interessante. (Ian Fleming)
La necessità di sentirsi triste si andava trasformando in lei in un vizio a mano a mano che la devastavano gli anni. Si umanizzò nella solitudine. (Gabriel Garcia Marquez)
Il vizio è la virtù che ha perso la pazienza. (Roberto Gervaso)
La gola è un vizio che non finisce mai, ed è quel vizio che cresce sempre quanto più l’uomo invecchia. (Carlo Goldoni)
Erotismo, sensualità, amore, quando non convergono in una stessa persona non sono altro, isolatamente, che una malattia, un vizio, una stupidità. (Nicolás Gómez Dávila)
Io dico sempre non voglio capire, ma è come un vizio sottile e più penso più mi ritrovo questo vuoto immenso, e per rimedio soltanto il dormire. (Francesco Guccini)
Nel crimine c’è dell’eroismo, come nella virtù. Il vizio e l’infamia hanno i propri altari e la propria religione. (William Hazlitt)
A nulla l’uomo rinuncia con più fatica che a un vizio, e pochi vizi sono così ostinati come quello di cui è vittima il ladro. (Hermann Hesse)
Questo è il pericolo, quando il vizio diventa un precedente. (Ben Jonson)
Certe notti sei solo più allegro, più ingordo, più ingenuo e coglione che puoi. Quelle notti son proprio quel vizio che non voglio smettere, smettere mai! (Luciano Ligabue)
Paradigma della stupidità I soldi tramutano la fedeltà in infedeltà, l’amore in odio, la virtù in vizio, il vizio in virtù, la schiavitù in dominio, la stupidità in intelligenza, l’intelligenza in stupidità. (Karl Marx)
Preferisco un vizio accomodante che una virtù ostinata. (Molière)
Generoso? Lo chieda ai suoi collaboratori. [Giangiacomo Feltrinelli] Era una specie di padrone delle ferriere che spendeva generosamente solo per soddisfare il suo vizio principale: la rivoluzione. Con chi era in difficoltà non si dimostrò mai particolarmente generoso. (Indro Montanelli)
Dall’uomo parsimonioso sarà ben distinto lo spilorcio: poiché invano ti guarderai da un vizio, se scivolerai in un altro. (Orazio)
Sono Simcha Rabinowicz, venditore d’ombre.A chi vendo le mie ombre?A gente che l’ha persa.Un’ombra si perde per troppa luce, per troppa oscurità… per troppo vizio o troppa virtù.Va da sé che la maggior parte dei miei clienti appartiene alla categoria dei viziosi:per questo sono più interessanti. (Moni Ovadia)
La mormorazione è un vizio volontario che fa morire la carità. (Padre Pio)
L’orgoglio, l’immancabile vizio degli stupidi. (Alexander Pope)
Non c’è vizio che non trovi appoggio compiacente nell’alta società. (Marcel Proust)
Non è per vizio che desideravo Svèa, ma per golosità. Mi sarebbero bastate le sue guance, in mancanza delle labbra. (Raymond Radiguet)
Poesia, altro vizio solitario. (Camillo Sbarbaro)
L’invidia è naturale all’uomo: tuttavia è un vizio e una disgrazia allo stesso tempo. (Arthur Schopenhauer)
Quando trionfa il vizio, è peccator l’onesto. (Lucio Anneo Seneca)
Combattere la propria dipendenza, riuscire in qualche modo a fare senza, capire dove sta la differenza, fra il vizio e l’esigenza, è una questione di coerenza, di coerenza. [da Dipendenza] (Citazioni di Daniele Silvestri)
Il vizio più costoso nel mondo non è l’eroina ma la celluloide, e io ho bisogno di una dose ogni due anni. (Steven Spielberg)
Quanto sia biasimevole in un a persona eccellente il vizio dell’invidia, che in nessuno doverebbe ritrovarsi, e quanto scelerata et orribil cosa il cercar sotto spezie d’una simulata amicizia, spegnere in altri, non solo la fama e la gloria. (Giorgio Vasari)
Il lavoro allontana tre grandi mali: la noia, il vizio ed il bisogno. (Voltaire)
Il vizio supremo è la superficialità. (Oscar Wilde)
Nelle cose viste in un’unica volta la varietà crea confusione, un vizio della bellezza. Nelle cose che non si vedono in una sola volta, la grande varietà è encomiabile, e fornisce trasgressione senza violare le regole dell’ottica e della geometria. (Christopher Wren)
L’omosessuale che non vuole leggere la propria tendenza come vizio o malattia ancor meno è disposto a giudicare la sterilità della coppia di cui è parte come inevitabile conseguenza della propria scelta. (Leunam Aeport)
A vizio di lussuria fu sì rotta che libito fe’ licito in sua legge, per torre il biasmo in che era condotta. (Dante Alighieri)
Non esiste difetto che, alla lunga, in una società corrotta, non diventi pregio, né vizio che la convenzione non riesca ad elevare a virtù. (Corrado Alvaro)
Uno sguardo che non prende ma riceve, nel silenzio più assoluto della mente, l’unico sguardo che davvero ci potrebbe salvare – vergine di qualsiasi domanda, ancora non sfregiato dal vizio del sapere. (Alessandro Baricco)
Era il nostro vizio, questo: d’andare avanti con le teste sempre voltate all’indietro. (Giorgio Bassani)
Sonovi dunque tre distinte classi di virtú e di vizio, religiosa, naturale e politica. (Cesare Beccaria)
– Ma teee… hai visto quella là? Ha il vizio di andare a letto con i mariti delle altre, è invidiosa, lo fa se vede se una coppia è felice.– E allora non si fa nulla nemmeno stasera. (Stefano Bellani)
Pazzo. Chi ha il vizio di credere che tutti gli altri siano tali. (Ambrose Gwinnett Bierce)
Sono preoccupato, mia moglie passa le sue serate da un bar all’altro.”Ha il vizio di bere?”No, ha il vizio di cercarmi. (Gino Bramieri)
Il matrimonio era roba del passato, un vizio che ci saremmo dovuti lasciare tutti alle spalle, come l’abitudine a fumare sui treni o al tavolo del ristorante. (Enrico Brizzi)
La viltà era certo uno dei vizi più terribili. No, è il vizio più terribile. (Mikhail Bulgakov)
Chi non è mai stato dedito al vizio degli stupefacenti, non può farsi un’idea chiara di quel che significa sentire il bisogno della droga con la particolare intensità del tossicomane. (William S. Burroughs)
E’ più onesto riconoscere che l’autoindulgenza è un peccatuccio nazionale, e non soltanto un vizio dei nostri rappresentanti in Parlamento o nel sindacato o perfino nella filodrammatica parrocchiale. (Antonio Caprarica)
L’astuzia è un vizio, ma quando è onesta non è altro se non saggezza, cioè una virtù. (Giacomo Casanova)
Il vizio esiste ma non vi è in loro, né coscienza di colpa, né speranza di salvezza. Le vendono, le comprano, le annegano nel vino e nelle turpitudini, ma sono bestie come delle pecore, indifferenti, ed incoscienti. Dio mio, Dio mio! (Anton Pavlovic Cechov)
Il vizio inerente al capitalismo è la divisione ineguale dei beni; la virtù inerente al socialismo è l’uguale condivisione della miseria. (Sir Winston Churchill)
Dire le bugie, il più brutto vizio che possa avere un ragazzo. (Carlo Collodi)
Se tanto sono gli uomini e allettati dalla bellezza, e disgustati dalla deformità, onde avvien poi, che una gran parte di loro volga le spalle alla virtù, ch’è sì bella; e la faccia al vizio, ch’è sì deforme? (Michele Colombo)
Alcuni amori sono come un vizio che ha smesso di dare piacere. (Mason Cooley)
Nei suoi sforzi di corrompere la mia mente ha cercato prima di farmi sorridere del Vizio dicendo: «Non c’è nulla a cui una donna non possa rassegnarsi con la ripetizione e l’intimità.» Non c’è vizio che egli non abbia tentato di farmi conoscere in questo modo. (Cheryl Crane)
Provò anche a vendere gli accendini ai semafori, ma non riuscì mai a trovare un semaforo col vizio del fumo. (Valerio Peretti Cucchi)
La curiosità sarà anche un difetto e l’ozio un vizio, ma i due elementi, combinati insieme, sono un utile strumento di sopravvivenza. Per guardare le opere d’arte. (Philippe Daverio)
Ecco il cuore ardente di Parigi, la via massima dei trionfi mondani, il grande teatro delle ambizioni e delle dissolutezze famose, dove affluisce l’oro, il vizio e la follia dai quattro angoli della terra! (Edmondo de Amicis)
Un vizio è come un amore, non c’è niente che non gli si sacrifichi. (Rémy de Gourmont)
L’ipocrisia è un omaggio che il vizio rende alla virtù. (François de La Rochefoucauld)
E’ molto pericoloso far credere agli uomini che la virtù sarà ricompensata e il vizio punito solo nell’altra vita. (Joseph Marie de Maistre)
L’ambizione non è il vizio delle persone da poco. (Michel Eyquem de Montaigne)
La virtù non conduce ad altro che all’inazione più stupida e più monotona, il vizio a tutto ciò che l’uomo può sperare di più delizioso sulla terra. (Marchese de Sade)
Non si è viziosi che per il vizio, non si è virtuosi che per la virtù; così non si è frugali che per riguardo alla propria prodigalità. (Jacques Deval)
Ciò che è crimine tra la moltitudine, è solo vizio tra i pochi. (Benjamin Disraeli)
Talvolta la virtù può trionfare sulla malvagità, sul libero pensiero, sul vizio e sull’invidia. (Fëdor Michajlovič Dostoevskij)
Il puro aborrire il vizio non è affatto una virtù. (Bergen Evans)
Non esiste vizio in amore. La teoria platonica, aristocratica ed individualistica, insegna che l’amore non ha altro scopo che se stesso. (Carlo Maria Franzero)
L’indifferenza è l’ottavo vizio capitale. (Don Andrea Gallo)
Finché l’umanità continuerà a concedere gli applausi più spontanei ai suoi distruttori invece che ai suoi benefattori, la sete di gloria militare sarà sempre il vizio dei personaggi più esaltati. (Edward Gibbon)
Quello di essere poveri e di voler vivere da ricchi è un vizio molto diffuso. (Decimo Giunio Giovenale)
Il vizio ha questa sconfitta: non può essere veramente intelligente. Le sue vere molto motivazioni sono la sua debolezza. (Robert Anson Heinlein)
L’avarizia è l’unico vizio che, agli occhi dei discendenti, si trasforma in una virtù. (Martin Held)
Era straordinariamente, imperturbabilmente buona, affezionata, docile, ubbidiente, e col vizio radicato di dire la verità. (Henry James)
Il vizio, fondamentalmente, è sempre amore per i fallimenti. (Elfriede Jelinek)
L’orgoglio è un vizio che per orgoglio tutti sono pronti a trovare negli altri e a ignorare in se stessi. (Samuel Johnson)
se per caso cadessi Nel vizio del bere – disse un Abate a un giovane novizio – avvertimi subito.- Nessun problema – gli rispose questi. – ho smesso un anno fa. (R. Kern)
Il vizio e la virtù sono parenti come il carbone e i diamanti. (Karl Kraus)
Per me il cinema è un vizio, mi piace guardarlo da solo. (Fritz Lang)
Il più deciso effetto, e quasi la somma degli effetti che produce in un uomo di raro ed elevato spirito la cognizione e l’esperienza degli uomini, si è il renderlo indulgentissimo verso qualunque maggiore e più eccessiva debolezza, piccolezza, sciocchezza, ignoranza, stoltezza, malvagità, vizio e difetto altrui, naturale o acquisito… (Giacomo Leopardi)
Le frasi fuori del loro contesto spesso cambiano di significato. E negli anni a venire, tante frasi saranno estrapolate dal loro contesto per suffragare giudizi di parte e facili condanne. Un vizio duro a morire. (Marc Levy)
Il vizio, per chi non lo conosce, è rovinoso più che mai quando s’annida dietro la maschera della virtù. (Matthew Gregory Lewis)
La golosità è il vizio dei costumi snervanti. (John Lyly)
Né mi seduce il vizio, né adoro la virtù. (Antonio Machado Ruiz)
Non parlava di tutto ciò che la toccava più da vicino. Era un vizio di famiglia, a cominciare da sua madre. (Bernard Malamud)
Nessuno ha mai fatto l’elogio dell’accidia, e non sarà ora di cogliere la grazia, la sottile allusività di un vizio che consiste essenzialmente nell’astenersi dal fare, nel disamare il fare, l’essere, amare il disessere? (Giorgio Manganelli)
La critica va fatta a tempo; bisogna disfarsi del brutto vizio di criticare dopo. (Mao Tse Tung)
A me gli psicologi stanno cercando di levarmi il vizio della cocaina, non quello di vivere. (Diego Armando Maradona)
La rapidità, che è una virtù, genera un vizio, che è la fretta. (Gregorio Marañon)
La vostra incapacità di ragionamento mitologico proviene dal vizio di spostare ogni questione sul piano materiale… non sapete immaginare niente. (Giuseppe Marotta)
La nostra specie ha l’ossessione di mettersi al centro dell’universo; è un vizio che ci affligge tutti, teologi e zoologi compresi. (Yann Martel)
La meretrice, a qualunque categoria si appartenga, e per quanto si voglia abbruttita nel cinismo del vizio, guarda sempre con invidia, con astio e con livore la donna onesta. Non potendo essa più innalzarsi all’altezza, dalla quale precipitò sì giù, vorrebbe trarre le altre donne nella medesima bassezza. (Francesco Mastriani)
L’ipocrisia è il vizio più difficile e sfibrante che chiunque possa praticare; richiede una vigilanza continua e un raro distacco dello spirito. Non lo si può praticare, a differenza dell’adulterio e della gola, nei momenti liberi; è un lavoro a ciclo continuo. (William Somerset Maugham)
Una sigaretta si apprezza solo quando si ha il vizio del fumo. (Giorgio Mazzoldi)
Il potere della bisbetica, la sanzione della megera, ha un vizio fatale; ed è che serve per lo più contro i padroni meno tirannici e a favore dei subordinati meno degni. (John Stuart Mill)
La pecca più grande degli italiani, il loro vizio peggiore, il difetto più imperdonabile è la furbizia. (Franco Modigliani)
Qualunque segreto deve essere dubbio, e il nostro orrore naturale per il vizio può venire abusato come motore della tirannia. (Montesquieu)
L’ozio è il padre di tutti i vizi, ma il vizio è il padre di tutte le arti. (Paul Morand)
Dalle altre femmine, uno può salvarsi, può scoraggiare il loro amore; ma dalla madre chi ti salva? Essa ha il vizio della santità… non si sazia mai di espiare la colpa di averti fatto, e, finché è viva, non ti lascia vivere, col suo amore. (Elsa Morante)
Leona rivelò una particolarità anacronistica: era incredibilmente vorace, e questo è un vizio che da tempo è passato di moda coltivare. (Robert Musil)
Fuggire il vizio è virtù e la saggezza comincia col tenersi lontani dalla follia. (Omero)
Al vizio, l’innocenza deve sempre sembrare solo un tipo superiore di imbroglio. (Ouida)
Amo ferocemente, disperatamente la vita. E credo che questa ferocia, questa disperazione mi porteranno alla fine. Amo il sole, l’erba, la gioventù. L’amore per la vita è divenuto per me un vizio più micidiale della cocaina. Io divoro la mia esistenza con un appetito insaziabile. Come finirà tutto ciò? Lo ignoro. (Pier Paolo Pasolini)
Ho telefonato a mio papà per dirgli che ho perso il vizio del fumo. Mi ha detto che sono un perdente. (Steven Pearl)
Il benessere è genitore della lusso e della pigrizia, e la povertà della grettezza e del vizio, ed entrambi della scontentezza. (Platone)
Imitazione: un omaggio che il vizio paga alla virtù. (John Garland Pollard)
C’è un piacere più intenso, per chi ama i libri di antiquariato? Sì. È sfogliarne un catalogo. Niente uguaglia la gioia di cercare – l’occhio concentrato e mobile del vizio – i titoli bramati, differendo spesso l’attimo fatale, per aumentare l’ebbrezza o attenuare la delusione. (Giuseppe Pontiggia)
Il vizio è biasimevole, ma lo è ancor più la mancanza d’ogni virtù. (Emilio Roncati)
Il primo passo verso il vizio è mettere del mistero in azioni innocenti. (Jean-Jacques Rousseau)
L’invidia, in effetti, è una delle forme di quel vizio, in parte morale, in parte intellettuale, che consiste nel non vedere mai le cose in se stesse, ma soltanto in rapporto ad altre. (Bertrand Russell)
La virtù, possibile che ancora lo si ignori, trova sempre degli scogli nel durissimo cammino della perfezione, ma il peccato e il vizio sono talmente favoriti dalla fortuna che appena arrivò lei si aprirono le porte dell’ascensore. (José Saramago)
Signore, Signore, quanto siamo soggetti noi vecchi a questo vizio del mentire. (William Shakespeare)
La virtù non consiste nell’astenersi dal vizio, ma nel non desiderarlo. (George Bernard Shaw)
Nove decimi delle nostre misure per prevenire il vizio sono davvero protettive verso di esso, perché scongiurano la pena. (William Graham Sumner)
Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l’uomo ideale e forte che m’aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perché è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente. (Italo Svevo)
È vizio del malanimo umano sempre lodar le cose antiche e biasimare le presenti. (Publio Cornelio Tacito)
Riconosco che il fumo faccia male e do la mia parola che il giorno in cui mi si saprà indicare una sola virtù capace di far entrare ogni anno nelle casse dello Stato 120.000.000 di franchi, io farò tutto ciò che è in mio potere per proibire questo vizio orribile. (Principe Talleyrand)
Il vizio non consiste in qualcosa di fisico, giacché nessun eccesso fisico costituisce una vera depravazione. (Lev Tolstoj)
È l’humus della vita, la banalità. Raramente ci piove addosso una perla, un granello di sabbia, un minuzzolo luccicante. E in questo oceano di onde qualunque, il potere è il vizio banale piú comune nell’uomo. (Fred Vargas)
Voi giovani avete il vizio in questo momento di dire che siete infelici, che avete paura del futuro, che la colpa è di questo o di quello… ed incolpate soprattutto la nostra generazione, i ladri, i politici… no, non è vero, voi siete anche in colpa, credetemi. (Paolo Villaggio)
La golosità non è un vizio segreto. (Orson Welles)
Il vizio insito nel capitalismo è la ineguale distribuzione della ricchezza. La virtù insita nel socialismo è la uguale distribuzione della miseria. (Winston Churchill)