150 Frasi con Lacrime

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Lacrime’

Leggi qui di seguito le più famose e belle frasi con ‘Lacrime’ che siano mai state scritte.

Bench’io non possa sanza lacrime e dolore ricordarmi della gravissima iniuria quale io ricevetti dalla fortuna, o amici miei, pur deliberai ubbidirvi. Racconterovvi el naufragio nostro, come mi dite ch’io faccia, e udirete da me cosa degna di memoria e molto maravigliosa. (Leon Battista Alberti)
Ti amo col respiro, i sorrisi, le lacrime dell’intera mia vita! E, se Dio vuole, ancor meglio t’amerò dopo la morte. (Elizabeth Barrett Browning)
Felici i giorni in cui il fato ti riempie di lacrime ed arcobaleni, della lussuria che tenta i papaveri con turbinii e voglie. (Franco Battiato)
Ma quanti ostacoli | e sofferenze e poi | sconforti e lacrime | per diventare noi | veramente noi, uniti | indivisibili, | vicini ma irraggiungibili. (Lucio Battisti)
La lacrime del mondo sono immutabili. Non appena qualcuno si mette a piangere, un altro, chi sa dove, smette. (Samuel Beckett)
Poco senno ha chi crede la fortuna | O con preghi o con lacrime piegare, | E molto men chi crede lei fermare | Con senno con ingegno o arte alcuna. (Giovanni Boccaccio)
Calde perle sul tuo viso.. Lacrime che io raccoglierò. (da Per noi) (Andrea Bocelli)
Avevo voglia di piangere: la biacca sul viso me lo impediva, era così perfetta con quelle crepe, con quei punti in cui il gesso cominciava a sfogliarsi; le lacrime avrebbero rovinato tutto. (Heinrich Böll)
Portagioie di tristezza preso per raccogliere le tue lacrime, | illusioni cristallizzate splendono, dimenticato, sono qui | Portagioie di tristezza, preso per raccogliere le tue lacrime. | Hai lasciato alcune stelle dentro di me | Hai lasciato alcune stelle dentro di me. (Jeff Buckley)
Si versano più lacrime per le preghiere esaudite che per quelle non accolte. (Truman Capote)
Gridava anche lui, ebbro di Dio, non di vino. Con le lacrime agli occhi, sferrava pugni non sul tavolo ma sul proprio petto, e sputava non sull’altrui, ma sulla propria faccia. [su Sergej Esenin] (Marc Chagall)
Credo nel potere del riso e delle lacrime come antidoto all’odio e al terrore. (Charlie Chaplin)
Non ho altro da offrire che sangue, fatica, lacrime e sudore. (Winston Churchill)
Tutto è assurdo e splendido simultaneamente. Delle lacrime in un sorriso: è l’aspetto più bello dell’umanità. (Georges Clémenceau)
A quel punto ricordò e le lacrime gli rigarono il volto, che non era cambiato quasi niente in tutti quegli anni. Morì di lì a poco per stanchezza di esistere. Che non è il suicidio diretto ma un lasciarsi andare lentamente, giorno dopo giorno, guardando lontano verso chissà quale ricordo. (Mauro Corona)
Il più bel complimento l’ho ricevuto da due giovanissime che, incontrandomi per caso, mi hanno detto in lacrime grazie per quello che fai per noi ragazze violentate. (Barbara d’Urso)
Non sempre il tempo la beltà cancella | O la sfioran le lacrime e gli affanni; | Mia madre ha sessant’anni, | E più la guardo e più mi sembra bella. (Edmondo De Amicis)
E lei volò fra le tue braccia | come una rondine, | e le sue dita come lacrime, | dal tuo ciglio alla gola, | suggerivano al viso | una volta ignorato | la tenerezza d’un sorriso, | un affetto quasi implorato. (Fabrizio De André)
Un giorno un’adolescente, un’altra me stessa, avrebbe bagnato con le sue lacrime un romanzo in cui io avrei raccontata la mia propria storia. (Simone de Beauvoir)
Le lacrime non erano cose che si facevano strada nell’anima di Mr. Bumble: il suo cuore era impermeabile. (Charles Dickens)
O caro amico addio, senza parole,/ senza versare lacrime o sorridere./ Morire non è nuovo sotto il sole,/ ma più nuovo non è nemmeno vivere. (Sergej Esenin)
Devo combattere con le mie lacrime, | mica con una poesia.[da E tu lo chiami Dio] (Eugenio Finardi)
Annaffierei le rose con le mie lacrime per sentire il dolore delle loro spine e il rosso bacio dei loro petali. (Gabriel Garcia Marquez)
Secondo l’etologo Tarmon, la tarma ha coscienza di sé, perché, spiega Tarmon, piange, mentre invece, secondo l’etologo Balman, la tarma non ha coscienza di sé, perché, spiega Balman, quelle sono lacrime di gioia e non si vede perché con la vita che fa la tarma debba gioire. (Gene Gnocchi)
Ogni singola frazione di tempo è programmata per condurci tutti quanti al collasso nervoso finale. Il mondo sta per divenire una Valle di Lacrime dell’industria culturale. (Günter Grass)
Oltre questo luogo di collera e lacrime incombe solo l’Orrore delle ombre, eppure la minaccia degli anni mi trova, e mi troverà, senza paura. (William Ernest Henley)
Le lacrime sono lo sciogliersi del ghiaccio dell’anima. E a chi piange, tutti gli angeli sono vicini. (Hermann Hesse)
Quando nelle malattie le lacrime sgorgano volontariamente dagli occhi, è un buon segno; se involontariamente, un cattivo segno. (Ippocrate di Coo)
Quelle stelle che nel Nord, nelle notti chiare, sono lacrime ghiacciate tra miliardi di altre, la via lattea di gennaio come caramelle d’argento, veli di gelo nell’immobilità, che lampeggiano, pulsando al ritmo lento del tempo e del sangue dell’universo. (Jack Kerouac)
Le lacrime che guariscono sono anche le lacrime che scottano e feriscono. (Stephen King)
Il giorno dei giorni | senza più limiti | il giorno dei giorni | attimi e secoli | lacrime e brividi. (Luciano Ligabue)
Cara Italia! Dovunque il dolente | Grido uscì del tuo lungo servaggio; | Dove ancor dell’umano lignaggio | Ogni speme deserta non è; | Dove già libertade è fiorita, | Dove ancor nel segreto matura, | Dove ha lacrime un’alta sventura, | Non c’è cor che non batta per te. (Alessandro Manzoni)
Gli occhi dietro alle lacrime come due pesciolini in un mare troppo stretto. (Margaret Mazzantini)
O dammi canto da cantar soave, | sì che lacrime di cielo | colorino la vita. (Alda Merini)
Al tavolo di pace di Versailles, il vecchio prostatico Clémenceau, guardando il nostro Orlando continuamente in lacrime per le umiliazioni che, a suo dire, gli Alleati gl’infliggevano, bofonchiava: «Ah, se io potessi pisciare come lui piange!». (Indro Montanelli)
Soltanto per quelli felici le lacrime sono un lusso. (Thomas More)
Se ha fiducia dimentica la paura. Pensi a delle cose piacevoli, alle persone che ha amato, alle lacrime che ha versato, a quando era bambino, ai suoi sogni per il futuro, a qualunque cosa. Vedrà che la paura passerà. (Haruki Murakami)
Non si rinfaccino, a uso di perorazione, le lacrime delle mamme. A cosa possono servire le madri, dopo una certa età, se non a piangere. E quando furono ingravidate non piansero: bisogna pagare anche il piacere… Lasciamole piangere: dopo aver pianto si sta meglio. (Giovanni Papini)
Qui occorre che io apra un piccolo capitolo a parte, in forma di parentesi, poiché intuizioni del genere, che sono certezze (tu, ragazza, che asciughi le lacrime di quel morto e gli chiudi gli occhi nel cinema vuoto), non si impongono per caso alla fantasia di un romanziere. (Daniel Pennac)
Ed il tempo se ne andò con te | tra i rimpianti e le lacrime | e i ricordi e la felicità | e l’Amore che non tornerà. (Max Pezzali)
L’amore si deve pagare con lacrime amare. (Edith Piaf)
Dio ha visto le tue lacrime e ascoltato le tue preghiere. Non temere, il bambino non morirà. (Rasputin)
Le mie lacrime sono gl’ultimi avanzi disperati delle mie speranze. (Salvator Rosa)
Sai tu che cosa dice il rabab, parlando di lacrime e di dolore bruciante? Dice: sono scorza rimasta lontana dal midollo: perché non dovrei piangere nel tormento della separazione? (Gialal al-Din Rumi)
Sinceramente vorrei esser morta; | lei mi lasciò, tra le lacrime | e mi disse: come è terribile, | Saffo, questa nostra sorte, | perché è contro il mio volere che ti abbandono. (Saffo)
E’ meglio scrivere di riso che di lacrime, perché ridere è ciò che è proprio dell’uomo. (Edoardo Sanguineti)
Tutte le lacrime vanno baciate via. [Snoopy, 31 gennaio 1970] (Charles M. Schulz)
Una donna o ama o odia; non ha una via di mezzo. Il pianto della donna è menzogna. Negli occhi della donna vi sono due tipi di lacrime, le une provocate dal vero dolore, le altre indotte dalla scaltrezze. Una donna che pensa sola, pensa cose cattive. (Lucio Anneo Seneca)
Quante lacrime mi dai? Ne dimostro di meno. Non avevo pianto mai prima di essere un uomo… [da Prima di essere un uomo] (Citazioni di Daniele Silvestri)
Le lacrime delle donne sono il condimento della loro malizia. (Publilio Siro)
La strinsi di nuovo, senza sapere che altro fare. Avevo gli occhi pieni di lacrime, cercavo invano di essere la roccia di cui pensavo lei avesse bisogno. (Nicholas Sparks)
Le lacrime non sono espresse dal dolore, ma dalla sua storia. (Italo Svevo)
Non piangere quando tramonta il sole, le lacrime ti impedirebbero di vedere le stelle. (Rabindranath Tagore)
Le lacrime che non escono si depositano sul cuore, con il tempo lo incrostano e lo paralizzano come il calcare incrosta e paralizza gli ingranaggi della lavatrice. (Susanna Tamaro)
Questo è il matrimonio del silenzio e dell’amore, qui c’è il tempio dove vengo ad imparare, qui ci sono le piccole cose eterne che ho sempre amato, qui ci sono tutte le mie lacrime che aspettano solo il mio ritorno. (Elisa Toffoli)
Non dirò: Non piangete, perché non tutte le lacrime sono un male. (J.R.R. Tolkien)
In questa notte seminata di nuvole che non una luce trema, ogni domanda è la risposta a una domanda della risposta prima; ogni ritorno è una falsa partenza, l’illusione di un movimento, come questo bagno di lacrime che non ho pianto. (da Canto Notturno (Di Un Pastore Errante Dell’aria)) (Roberto Vecchioni)
Dov’è la dignità di una donna che si vende e si propone in cambio di una trasmissione? Bisogna fare una lunga gavetta prima di arrivare al successo, una gavetta fatta di lacrime e sangue. (Simona Ventura)
Erano state le lacrime ad aprirmi la porta della sua vera intimità. (Fabio Volo)
La risata e le lacrime sono entrambi risposte alla frustrazione e all’esaurimento. Io stesso preferisco ridere, dato che c’è meno da pulire dopo. (Kurt Vonnegut)
Le lacrime sono il sangue dell’anima. (Sant’Agostino)
I solchi sulla mia faccia sono rughe di un tempo pieno di sorrisi e lacrime, di una vita passata senza rimpianti. (Sergio Bambarén)
Una tazza versata dentro un’altra produce acque differenti;le lacrime sparse da un occhio potrebbero accecare se piante nell’occhio di un altro.Il petto che ci battiamo di gioia non è il petto che ci battiamo per il dolore; il sorriso di qualsiasi uomo potrebbe essere costernazione sulla bocca di un altro. (Djuna Barnes)
Il tempo scolpisce i nostri volti con tutte le lacrime che non abbiamo versato. (Natalie Clifford Barney)
Lacrima. Quando hai asciugato le lacrime sei più inquieto di prima. (Dino Basili)
I sospiri sono aria e finiscono in aria. Le lacrime sono acqua e finiscono nel mare, dimmi donna, quando l’amore viene dimenticato sai dove va a finire? (Gustavo Adolfo Bécquer)
Le lacrime più amare sparse sopra le tombe sono per le parole non dette e le azioni non fatte. (Harriet Beecher Stowe)
Le lacrime costituiscono una minaccia solo quando si trovano in gruppo. (Aimee Bender)
Lacrime calde, lacrime dolci, lacrime di quella strana famiglia d’erbe e d’animali di cui dovremmo far parte anche noi, con tutto il nostro dolore spesso senza senso e senza suono. (Edmondo Berselli)
Le lacrime fecero capolino ma le scacciò con le mani e la volontà, esercizio che ormai le riusciva senza sforzi. (Luca Bianchini)
Chissà se la luna è triste o felice, se ha lacrime a volte e se si accorge che spesso gli uomini sono troppo deboli per sentimenti forti. (Massimo Bisotti)
La cura per ogni cosa è l’acqua salata: sudore, lacrime, o il mare. (Karen Blixen)
Le donne risparmiano le loro lacrime fino a che non c’è un uomo attorno. (Kees Buddingh)
Noi non possiamo trasformare la disperazione in speranza, e questa è una magia. Possiamo asciugare le lacrime e sostituirle con i sorrisi. (Leo Buscaglia)
E i sogni nel loro sviluppo hanno respiro, E lacrime e tormenti, e il tocco della gioia; Essi hanno un peso sui nostri pensieri da svegli. Essi tolgono un peso dalle nostre fatiche da svegli. essi dividono il nostro essere. (Lord Byron)
Al dolore rispondo con le grida e con le lacrime, alle bassezze con lo sdegno, alle turpitudini con la nausea. In questo consiste la vita. (Anton Pavlovic Cechov)
Era abbastanza comico da far venir le lacrime agli angeli. (Joseph Conrad)
Il sangue è rosso e basta. E le lacrime sono salate e basta. (Alessandro D’Avenia)
Le parole sono fatte per una certa precisione di pensiero, come le lacrime sono fatte per un certo grado di dolore. Ciò che è meno distinto non può essere nominato, ciò che è più chiaro è impronunciabile. (René Daumal)
Quando i begli occhi di una donna sono velati di lacrime, è l’uomo a non vederci più chiaro. (Delphine Gay de Girardin)
Ci vuole il soprassalto del sangue salito in faccia in seguito a una prepotenza, a una vergogna per non averla impedita. La commozione, le lacrime agli occhi fanno correre alle barricate e alle armi. (Erri De Luca)
Ti sveglierai felice sotto il lenzuolo di lino anticoCon un raggio di sole che gioca nell’incavo dei tuoi seniE mi darai la bocca in fiore…Tu sei donna.Tu hai seni, lacrime e petali… i tuoi seniSono brocche di latte con cui saziLa fame universale. (Vinicius de Moraes)
Non sapevo bene cosa dirgli. Mi sentivo molto maldestro. Non sapevo come toccarlo, come raggiungerlo… Il paese delle lacrime è così misterioso. (Antoine de Saint-Exupery)
Io non piango per un ragazzo. Che senso ha sprecare lacrime per un ragazzo che ti fa piangere? (Kirsten Dunst)
Noi mortali, uomini e donne, fra l’ora di colazione e quella di cena, ingoiamo molte delusioni; tratteniamo le lacrime e ci facciamo un po’ pallidi attorno alle labbra, e per tutta risposta a chi ci chiede qualcosa diciamo: «Oh nulla!» (George Eliot)
Nessuno stia ad onorarmi di lacrime e di funebri omaggi: io resto ben vivo sulle bocche degli uomini. (Quinto Ennio)
Rimasi là nell’ombra della soglia a pensare con le lacrime. Sì, le lacrime possono essere pensieri, perché no? (Louise Erdrich)
Non sprecare lacrime nuove per vecchi dolori. (Euripide)
Iddio ci fece perdere la Guerra [di secessione]: ché solo col sangue dei nostri uomini e le lacrime delle nostre donne Egli poteva fermare questo demonio e cancellare dalla faccia della terra il suo nome e la sua stirpe… (William Cutberth Faulkner)
La vostra felicità è nel bene che farete, nella gioia che diffonderete, nel sorriso che farete fiorire, nelle lacrime che avrete asciugato. (Raoul Follereau)
Niente lacrime nello scrittore,niente lacrime nel lettore. (Robert Lee Frost)
Mi accomiaterò al crocevia. Accorsero in lacrime le persone amate! Mi accomiaterò al crocevia. Per entrare nel sentiero della mia anima. Ridestando ricordi e ore spiacevoli giungerò all’orticello della mia canzone bianca e mi metterò a tremare come la stella del mattino. (Federico García Lorca)
Nessuna persona merita le tue lacrime, e chi le merita sicuramente non ti farà piangere. (Gabriel García Márquez)
La verità è che il mio amore si nutre di stenti. Se non mi struggo, mi sembra di non amare. Se non attraverso campi irrigati da lacrime, il mio cuore molto semplicemente, molto irragionevolmente, non palpita. (Alessia Gazzola)
Nelle anime il legame del dolore è più forte del vincolo della felicità e della gioia, e l’amore che viene lavato dalle lacrime rimane puro, bello ed eterno. (Khalil Gibran)
Le lacrime delle donne sono solo sudore degli occhi. (Decimo Giunio Giovenale)
Carissimo, vorrei possedere il dono della poesia,perché mi par ci sia poesia nella mia mente enel mio cuore dal giorno in cui di te mi sono innamorata.Tu sei una Poesia…Tu sei una sorta di ballata, dolce, semplice, gaia,commovente, che la Natura canta,ora piangendo ora sorridendoe talvolta mescolando lacrime e sorrisi. (Sophia Hawthorne)
Per quante lacrime si possano spargere, alla fine ci si deve sempre soffiare il naso. (Heinrich Heine)
– Darei la mano destra per poter piangere.- Che bene ti farebbe, piangere?- Mi farebbe sentire come prima di conoscere te… Non mi hai solo seccato le lacrime, mi hai inaridito l’anima. (Barbara Hershey)
Io ho visto cosa può fare una risata. Può trasformare delle lacrime quasi insopportabili in qualcosa di sopportabile, dando anche speranza. (Bob Hope)
Sia le lacrime che il sudore sono bagnati e salati, ma il loro impatto è molto diverso. Con le lacrime ti procuri la simpatia, con il sudore fai dei progressi. (Jesse Louis Jackson Jr.)
Non ci lasciamo mai andare a piangere con tutta la disperazione che vorremmo. Forse abbiamo paura di annegare nelle lacrime e che non ci sia nessuno a trarci in salvo. (Erica Jong)
Un giorno un giovane monaco vide una donna piangente accanto ad un pozzo. Corse subito a parlarne a un anziano. Questi lo mise in guardia dicendo: Quando gli occhi di una donna sono velati di lacrime, è l’uomo che non vede più chiaro… (R. Kern)
I credenti non piangono. E’ tempo di smettere di versare lacrime ai funerali. (Jude Law)
In questa terra di lacrime, ci restano due piaceri: amare una bella donna e fumare un sigaro toscano. (Carlo Levi)
Non pagare i debiti, ma versare grosse lacrime di acconto ai creditori. (Leo Longanesi)
Le lacrime non sono argomenti. (Joaquim Maria Machado Machado de Assis)
A volte non ci viene dato di scegliere tra le lacrime e le risate, ma solo tra le lacrime, e poi è necessario sapere decidere per le più belle. (Maurice Maeterlinck)
Le donne come me si attaccano soltanto agli uomini con una personalità superiore alla loro. E io non ho mai trovato un uomo con una personalità capace di minimizzare la mia. Ho sempre trovato uomini… come definirli? Carucci. Si piange anche per quelli carucci, intendiamoci, ma sono lacrime di mezza lira. (Anna Magnani)
Solo gli occhi lavati dalle lacrime possono vedere chiaramente. (Louis L. Mann)
Solo quando i sogni vanno persi come lacrime nella pioggia è arrivato il momento di morire. (Jim Morrison)
Il vero scrittore nuota abilmente in mezzo al mare di critiche rivolte alle sue opere, ci sguazza addirittura, ma non ci affoga mai. Il finto scrittore affogherà invece nel suo stesso mare di lacrime, trasportato dalla corrente del suo improduttivo piagnisteo. (Andrea Mucciolo)
La costante sensazione che i nostri giorni terreni siano solo argent de poche, monetine che tintinnano nel buio delle tasche, e che da qualche parte esista il vero capitale da cui finché siamo vivi dobbiamo saper riscuotere i dividendi in forma di sogni, lacrime di felicità, montagne lontane. (Vladimir Nabokov)
Il sesso deve essere innaffiato di lacrime, di risate, di parole, di promesse, di scenate, di tutte le spezie della paura, di viaggi all’estero, di facce nuove, di romanzi, di racconti, di sogni, di fantasia, di musica, di danza, di oppio, … di vino. (Anaïs Nin)
Secondo alcune leggende, il mare è la dimora di tutto ciò che abbiamo perduto, di quello che non abbiamo avuto, dei desideri infranti, dei dolori, delle lacrime che abbiamo versato. (Osho)
Piango i miei mali: nel pianto v’è una certa voluttà,ed il dolore che si scioglie in lacrime trova un sollievo. (Ovidio)
– Sookie: Sei molto spaventato?- Godric: No. No. Sono pieno di gioia.- Sookie: Ho paura io per te..- Godric: Un’umana che mi sta vicina, alla fine… e lacrime umane. Duemila anni, e riesco ancora a rimanere stupito. In questo vedo la mano di Dio.- Sookie (Anna Paquin)
Non bisogna aver paura di piangere. Non bisogna frenare le lacrime quando vogliono uscire. Un uomo deve saper piangere. (Sandro Pertini)
Oh mare salato, quanto del tuo salesono lacrime del Portogallo. (Fernando Pessoa)
O cameretta, che già fosti un porto a le gravi tempeste mie diurne, fonte se’ or di lacrime notturne, che ‘l dì celate per vergogna porto. (Francesco Petrarca)
Cos’è il rimorso? La paura della responsabilità di ciò che hai fatto o le manette a un attimo vissuto perché vivo? Il rimorso è una tomba su cui piangere lacrime di coccodrillo. (Andrea Pinketts)
Solo l’uomo alla nascita, nudo sulla nuda terra, è abbandonato ai vagiti e ai pianti; e nessun animale è più incline di lui alle lacrime, e fin dall’inizio della vita. (Plinio il Vecchio)
Qualunque sia la sua apparenza, la bellezza, nel suo sviluppo supremo, induce alle lacrime, inevitabilmente, le anime sensibili. (Edgar Allan Poe)
Portate, venti, questi dolci versi dentro all’orecchie della ninfa mia:dite quant’io per lei lacrime versi e lei pregate che crudel non sia. (Angelo Poliziano)
È meglio scrivere sul riso che sulle lacrime, perché il ridere è proprio dell’uomo. (François Rabelais)
Verrà presto il giorno in cui, smarrito anche l’ultimo ricordo dell’anima, non potremo più versare sulla vita che lacrime finte. (Mario Andrea Rigoni)
A volte piangiamo senza lacrime, ma con tutto il nostro essere. In fondo è tutto qui: l’amore e i suoi obblighi, il dolore e la sua verità. Non ci è concesso altro. Possiamo solo cercare di resistere fino all’alba di un nuovo giorno. (Gregory David Roberts)
Di tutte le lacrime che s’ingoiano le più care sono quelle piante su se stessi. (Joseph Roth)
L’amore è sofferenza − addolcita con l’immaginazione, salata con le lacrime, condita col dubbio, insaporita con le novità, e ingerita con gli occhi chiusi. (Helen Rowland)
Non c’è, veramente, stoltezza più grande del voler trasformare questa valle di lacrime in un luogo di delizie, e del proporsi per meta, come pure fanno molti, la gioia e il piacere, anziché aspirare a un’esistenza il più possibile priva di dolore. (Arthur Schopenhauer)
Senza risate e senza lacrime la vita non avrebbe senso. (Ramón J. Sénder)
Le lacrime sulla lingua sono salate e tristi, e non servono. (Beppe Severgnini)
L’amore è vaporosa nebbiolina formata dai sospiri; se si dissolve, è fuoco che sfavilla scintillando negli occhi degli amanti; s’è ostacolato, è un mare alimentato dalle lacrime degli stessi amanti. Che altro è più? Una follia segreta, un’acritudine che mozza il fiato, una dolcezza che ti tira su. (William Shakespeare)
Spirito della Bellezza, che consacriCon i tuoi colori tutto ciò su cui splendiChe abbia pensiero o forma umana, dove sei andato?Perché ti allontani, e lasci il nostro regno,Questa scura, vasta valle di lacrime, vuota e desolata? (Percy Bysshe Shelley)
Tu eri la mia piccola ragazzinaE conoscevo ogni tua pauraQuale gioia era tenerti tra le bracciae baciarti via le lacrime ma adessote ne sei andata c’è solo dolore e nienteche possa fare e non voglio viverequesta vita se non posso viverla con te. (Sid Vicious)
Lacrime e acqua di mare hanno lo stesso sapore. (Charles Simmons)
Non ero scoppiato in lacrime per sentimentalismo, ma così, come piange un vetro in una stanza che viene riscaldata dopo tanto tempo. (Viktor Borisovich Sklovskij)
Chi si arricchisce con le lacrime degli altri non potrà mai piangere di felicità. (Luciano Somma)
Il regno delle lacrime è finito. I bassifondi saranno solo un ricordo. Trasformeremo le prigioni in fabbriche e le nostre celle in magazzini e granai. Gli uomini ora cammineranno eretti, le donne sorrideranno, e i bambini sorrideranno. L’inferno sarà per sempre vacante. (Billy Sunday)
Per quanto ci è dato argomentare dalla festività e dalla quiete apparente di tutti gli animali, il dolore morale sembra retaggio esclusivo dell’uomo. E suo retaggio esclusivo sono quindi il riso ed il pianto; d’onde parci poter dedurre che il sorriso non sia meno delle lacrime un’espressione del dolore. (Iginio Ugo Tarchetti)
Sono convinto che i fumetti non debbano solo far ridere. Per questo nelle mie storie trovate lacrime, rabbia, odio, dolore e finali non sempre lieti. (Osamu Tezuka)
Ho scoperto, attraverso fiumi di lacrime e pesanti pietre di vergogna che ho attraversato e trasportato a fatica, che è importante lasciarsi alle spalle il dolore pur serbandone il ricordo. (Sue Patton Thoele)
Il riso di un uomo è più terribile delle sue lacrime ed assume più forme: vuoto, insensibile, triste, folle. (James Grover Thurber)
Lacrime lacrime non ce n’è mai abbastanza quando vien su la scoglionatura, inutile dire cuore mio spaccati a mezzo come un uovo e manda via il vischioso male, quando ti prende lei la bestia non c’è da fare proprio nulla solo stare ad aspettare un giorno appresso all’altro. (Pier Vittorio Tondelli)
I fatti degli uomini hanno le loro lacrime, le cose mortali toccano il cuore. (Virgilio)
Nella mia vita non sono mancate le lacrime: lacrime copiose e liberatrici, lacrime di tristezza, di sconforto, di solitudine, di stanchezza. Si, ho riso e pianto molto. (Monica Vitti)
Noi non possiamo sprecare lacrime su quello che avrebbe potuto essere. Dobbiamo trasformare le lacrime in sudore che ci possa portare a quello che può essere. (Denis Waitley)
Quando pioveva forte, il tempo si fermava. Era come una tregua in cui si poteva smettere di fare qualsiasi cosa e contemplare semplicemente da una finestra lo spettacolo di quell’infinito velo di lacrime del cielo, per ore e ore. (Carlos Ruiz Zafón)
Le lacrime e la collera proiettate nel passato ci sottraggono l’energia morale di cui abbiamo bisogno nel presente. (Howard Zinn)
L’amore non esiste è solo una sopportazione estrema, un susseguirsi di sguardi col nodo alla gola a cena… fin quando le lacrime non diventano l’emblema di un rapporto che è stato concepito come un problema. (Gemitaiz)