16 Frasi con Distrutta

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Distrutta’

In questa collezione abbiamo selezionato le frasi con ‘Distrutta’ più belle e famose che siano mai state scritte da grandi poeti, scrittori e personaggi storici.

Ritengo che le automobili oggi siano tutt’al più l’equivalente delle grandi cattedrali gotiche: le considero la suprema creazione di un’epoca, concepita con passione da artisti sconosciuti, distrutta nella raffigurazione e nell’uso da un’intera popolazione che se ne impossessò come semplice oggetto magico. (Roland Barthes)
Una civiltà è distrutta solo quando i suoi dei sono distrutti. (Emil Cioran)
Le esperienze più folli della mia vita le ho fatte proprio sulle auto da corsa e qualcuna l’ho anche distrutta, contro un albero o in un fosso. (David Gandy)
Nel Ritorno di Ulisse non c’era il solito palcoscenico con decorazioni dove si svolge l’azione, c’era invece una stanza, distrutta, truccata, una vera opera d’arte, al cui interno si trovavano sia gli spettatori sia gli attori. (Tadeusz Kantor)
Le fortificazioni fisse sono un monumento alla stupidità dell’uomo. Ogni cosa che è stata costruita dall’uomo può essere distrutta da esso. (George Patton)
Se la democrazia è distrutta, tutti i diritti sono distrutti; anche se fossero mantenuti certi vantaggi economici goduti dai governati, essi lo sarebbero solo sulla base della rassegnazione. (Karl Popper)
Dopo il 1860, quando il Sud fu invaso e messo a ferro e fuoco, distrutta la sua economia, massacrata la sua gente, un’onda armata si alzò e furono anni di guerra, la cui ferocia è ancora nascosta negli archivi dello Stato italiano, per vergogna. (Pino Aprile)
Perché aspettiamo per qualsiasi cosa? Perché non afferiamo immediatamente il piacere? Quante volte la felicità viene distrutta dalla preparazione, stupida preparazione! (Jane Austen)
Ho vissuto da giovane adulto gli anni precedenti la Costituente, soprattutto quelli immediatamente precedenti, quelli dell’Italia sconfitta, distrutta, dell’Italia che si domandava allora se avrebbe avuto un suo domani. (Emilio Colombo)
La cosa peggiore del lavoro di casa è che qualunque cosa tu fai viene distrutta, buttata via o mangiata entro ventiquattr’ore. (Alexandra Hasluck)
Sono diventata un’isola. Una terra distrutta, devastata, dove non cresce più niente e gli orizzonti sono desolati. Sì, questa sono io. (E. L. James)
Il seno è all’origine della prima angoscia del neonato che crede, quando la madre scompare, di averla mangiata o distrutta che sia, per odio o per amore. (Melanie Klein)
L’America non sarà mai distrutta dall’esterno. Se cadiamo e perdiamo le nostre libertà, sarà perché ci siamo distrutti da soli. (Abraham Lincoln)
L’impunità minacciata e insultata, ma non distrutta dalle gride, doveva naturalmente, a ogni minaccia, e a ogni insulto, adoperar nuovi sforzi e nuove invenzioni. (Alessandro Manzoni)
Infinite preoccupazioni per i soldi, scocciature, fretta; rumore costante, folla, richieste. Notiziari pieni di orrendi delitti e minacce. Ubique, chiassose dichiarazioni secondo cui la famiglia è distrutta, i valori stanno scomparendo, la società ha perso la bussola. Eppure, in qualche modo, la maggior parte di noi viene fuori ok. (Beppe Severgnini)
Costruire la democrazia equivale a distruggere le oligarchie, con la precisa consapevolezza che a un’oligarchia distrutta subito seguirà la formazione di un’altra. (Gustavo Zagrebelsky)