18 Frasi con Concepito

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Concepito’

La raccolta di frasi con ‘Concepito’ che ti propongo è un repertorio vasto di citazioni e aforismi che potrai condividere con i vostri parenti.

La globalizzazione non è un fenomeno naturale, ma un fenomeno politico concepito per raggiungere obiettivi ben precisi. (Noam Chomsky)
Risalta meravigliosamente bene dai lavori mirabili ai quali Keplero ha consacrato la sua vita, che la conoscenza non può derivare dall’esperienza sola, ma che occorre il paragone fra ciò che lo spirito umano ha concepito e ciò che ha osservato. (Albert Einstein)
Giordano Bruno ha concepito il mondo infinito in modo tale che quante sono le stelle fisse, tanti sono i mondi, e questo nostro mondo diviene uno fra i mondi innumerabili. (Giovanni Keplero)
Il linguaggio politico è concepito in modo che le menzogne suonino sincere e l’omicidio rispettabile, e per dare una parvenza di solidità all’aria. (George Orwell)
Ho concepito il Macintosh e inventato il nome in risposta alla mia convinzione che per raggiungere un’ampia diffusione, i computer del futuro dovessero essere disegnati dal punto di vista dell’utente. (Jef Raskin)
L’amore è nutrito dall’immaginazione, che ci fa diventare più saggi di quanto sappiamo, migliori di come ci sentiamo, più nobili di come siamo… Solo ciò che è delicato, e concepito con delicatezza può dare nutrimento all’Amore. Invece all’Odio tutto dà nutrimento. (Oscar Wilde)
Ho sempre sostenuto di non essere l’autore dei miei film, oppure di esserlo, ma soltanto insieme a tutti i miei collaboratori, dal soggettista allo sceneggiatore, dagli attori all’operatore. È mostruoso, pensavo fino a pochi giorni fa, che un film risulti concepito, sceneggiato, dialogato, diretto, interpretato, musicato e fotografato dalla stessa persona. (Alessandro Blasetti)
1. L’errore che produce il danno maggiore sarà scoperto soltanto dopo che il programma è stato usato per almeno sei mesi.2. Se il programma è stato concepito in modo tale che i dati incorretti siano rifiutati, ci sarà sempre un idiota abbastanza ingegnoso per trovare il metodo per farli passare. (Arthur Bloch)
Colui che che non ha mai concepito il proprio annullamento, che non ha pensato di ricorrere alla corda, alla pallottola, al veleno o al mare, è un forzato spregevole o un verme che striscia sulla carogna cosmica. (Emile Michel Cioran)
Mi stupisco che un singolo pensiero che abbia aiutato lo spirito umano a progredire sia stato scritto e concepito in grandi stanze, eccetto, forse, nelle stanze di lettura del British Museum. (Kenneth McKenzie Clark)
Per tutta la vita ho concepito l’amore come una sorta di schiavitù accettata. È una menzogna: la libertà esiste solo quando è presente l’amore. Chi si abbandona totalmente, chi si sente libero ama al grado estremo. E chi ama al grado estremo, si sente libero. (Paulo Coelho)
Sì, sono un libertino, lo riconosco: ho concepito tutto ciò che si può concepire in questo ambito, ma non ho certamente fatto tutto ciò che ho concepito e non lo farò certamente mai. Sono un libertino, ma non sono un criminale né un assassino. (Marchese de Sade)
Le basi granitiche sulle quali uno Stato può vivere non sono soltanto i meccanismi dell’interesse economico, ma il popolo concepito come un vero organismo: cioè uno Stato Germanico di Nazione tedesca. (Adolf Hitler)
Il gradino di una scala non è mai stato concepito per riposare, ma solo per tenere il piede di una persona quanto basta a consentirgli di mettere l’altro un po’ più in alto. (Thomas Henry Huxley)
In un mondo dove miliardi di persone credono che il loro dio abbia concepito un figlio mortale con una vergine umana, è incredibile quanta poca immaginazione dimostri la maggior parte della gente. (Chuck Palahniuk)
Il settore bancario, concepito nell’ingiustizia e nato nel peccato. (Josiah Stamp)
Con mio stupore, divenni presto cosciente del fatto che ogni pensiero da me concepito mi veniva suggerito da una fonte esterna. (Nikola Tesla)
L’amore non esiste è solo una sopportazione estrema, un susseguirsi di sguardi col nodo alla gola a cena… fin quando le lacrime non diventano l’emblema di un rapporto che è stato concepito come un problema. (Gemitaiz)