19 Frasi con Riforme

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Riforme’

Qua troverai una selezione delle più famose e bellefrasi con ‘Riforme’ che puoi trovare su internet.Leggi e condividile.

Una vecchia battuta diceva che in Italia tra riformisti e rivoluzionari non c’è gran differenza: i primi non fanno le riforme, i secondi non fanno le rivoluzioni. (Fausto Bertinotti)
Se non si vogliono fare le riforme necessarie per crescere di più, non ci si può poi lamentare delle conseguenze che ne derivano in termini di maggior rigore fiscale. Il costo della mancata crescita in fin dei conti ricade sui contribuenti. (Lorenzo Bini Smaghi)
Preferisco essere valutata per le riforme che per le forme. (Maria Elena Boschi)
Non esistono riforme indolori: ogni vera riforma mette fine a un privilegio. (Carlo Cassola)
Vedete, o signori, come le riforme compiute a tempo, invece d’indebolire l’autorità, la rafforzano, invece di crescere la forza dello spirito rivoluzionario, lo riducono all’impotenza. (Camillo Benso conte di Cavour)
Se si parte dal presupposto che le istituzioni sono di tutti sarebbe opportuno, quando si parla di riforme, di non seguire la via dell’approvazione a maggioranza, ma quella di riforme condivise. (Gianfranco Fini)
Le riforme delle pensioni si fanno non guardando al passato, cercando cioè di difendere quanto più possibile i trattamenti generosi rispetto ai contributi versati.[15 giugno 2015] (Elsa Fornero)
La lotta alla corruzione è un’impresa titanica ma il Paese deve reagire evitando di autoflagellarsi. La politica ha la precisa responsabilità di non avere introdotto riforme adeguate per far funzionare bene la macchina dello Stato. (Luca di Montezemolo)
Non si possono attuare grandi riforme sociali se non in clima di libertà, con reale senso di moralità pubblica, in un’economia che si risana e in una struttura statale ferma, agile e responsabile. (Luigi Sturzo)
[L’Italia vista da Bruxelles] E’ amata da tutti, non da tutti apprezzata. Il suo grande tessuto industriale del Nord è molto ammirato ma è considerata incapace di riforme e senza leadership. (Antonio Tajani)
La responsabilità della crisi economica attuale non è del sistema dell’economia e dell’impresa, ma di una politica nazionale vecchia e imbalsamata, incapace di introdurre le riforme necessarie al Paese per affrontare i nuovi livelli di competitività e i problemi che ne sono derivati.[Nel 2013] (Flavio Tosi)
Niente ha bisogno di riforme come le abitudini delle altre persone. (Mark Twain)
Chi non riesce a fare politica, fa riforme costituzionali; se non riesce a far riforme costituzionali, fa riforme elettorali; se non riesce a far riforme elettorali, fa elezioni. Destino comprensibile e giustificabile… ma non lo si faccia passare come un doveroso ritorno alla volontà del popolo. (Giuseppe De Rita)
La lotta alla corruzione è un’impresa titanica ma il Paese deve reagire evitando di autoflagellarsi. La politica ha la precisa responsabilità di non avere introdotto riforme adeguate per far funzionare bene la macchina dello Stato. (Montezemolo)
Sembra che ormai non abbiamo più autorità sugli indigeni, con tutte queste orribili riforme e le insolenze che imparano dai giornali. In un certo senso stanno diventando arroganti come le classi inferiori in Inghilterra. (George Orwell)
Perché la libertà sia una conquista solida, bisogna che abbia un contenuto sociale. Bisogna che affondi le sue radici in seno alla classe lavoratrice. Bisogna che effettui le riforme, che annulli le sperequazioni. (Sandro Pertini)
Sulle riforme istituzionali ai modelli francese e tedesco sempre più italiani preferiscono le modelle svedesi. (Mirco Stefanon)
Antipolitica è annunciare le grandi riforme e non farne mai una, neanche piccola. (Marco Travaglio)
Se la politica ha una visione e indica un obiettivo raggiungibile (la crescita della pianta) anche qualche sacrificio (la potatura di qualche ramo) può essere accettabile. Altrimenti, senza visione, senza progetto, ognuno si rinchiude nella difesa del proprio ramoscello, nelle barricate corporative che hanno bloccato le riforme negli ultimi vent’anni. (Walter Veltroni)