200 Frasi con Stato

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Stato’

Vedi qui di seguito le più belle e famose frasi con ‘Stato’ che siano mai state scritte.

La mia trilogia dedicata a un immaginario fratellastro del dannunziano Andrea Sperelli raccontava il decennio dal 1911 (guerra di Libia) al 1921 (vigilia della Marcia su Roma), fondamentali per la formazione del neonato Stato unitario. (Corrado Augias)
La storia aveva creato una tabula rasa: bisognava ricollegare fili interrotti, scavare in profondità. Questo è stato il nostro dopoguerra e non so bene perché lo abbiano chiamato Neoliberty. (Gae Aulenti)
All’uomo non capita nulla che dalla natura non sia stato formato a sopportare. (Marco Aurelio)
Nessuno è mai stato me. Può darsi che io sia il primo. (Paul Auster)
Preferisco essere serena. Perché è lo stato d’animo in cui ti accorgi di tutto quello che vivi: adrenalina, ansia, intimità, piacere, dolore. La felicità dura poco e stordisce. Io voglio vivermi tutto fino in fondo. (Serena Autieri)
Non sono mai stato coinvolto in vendite di armi. Questo settore in Russia è prerogativa esclusiva dello stato. (Roman Abramovich)
Ho avuto la critica più breve che sia mai stata pubblicata. Diceva: Ieri sera al teatro è stato rappresentato Domino. Perché? (Marcel Achard)
I fatti sono argomenti testardi, e qualsiasi sia la nostra volontà, le nostre inclinazioni o i dettami della nostra passione, non possono alterare lo stato dei fatti e delle prove.[In difesa dei soldati britannici durante il processo al Massacro di Boston tenuto il 24 ottobre 1770] (John Adams)
Alla fine dell’universo si deve usare moltissimo il tempo passato… tutto ciò che è stato fatto si sa. (Douglas Adams)
Qualunque sia lo standard di libertà e d’indipendenza che è stato o verrà diffuso, ci sarà il cuore dell’America, le sue benedizioni e le sue preghiere. (John Quincy Adams)
Ogni volta che l’ho fatto [trascorrere del tempo con una persona che sta per morire], dall’esperienza della morte è stato rimossa buona parte della paura. Spesso, rendere familiare un’esperienza di vita, riduce l’ansia che essa genera. (Patch Adams)
Al Pacino è un uomo che sprigiona così tanta forza che dopo ogni ripresa con lui avevo un nodo allo stomaco. È così bravo che in una scena ho avuto persino paura che stesse per uccidermi davvero. È stato assurdo. (Ben Affleck)
Per veder giocare Fabrice il prezzo del biglietto non è ancora stato stabilito. (Andre Agassi)
Fino ad oggi il Partito comunista è stato visto con due prospettive: quella della speranza e quella della paura. Dopo l’episodio di oggi credo che la prospettiva della speranza sia cancellata. [Dopo il picchettaggio di Mirafiori: frecciata a Enrico Berlinguer] (Gianni Agnelli)
Si aspettava quasi che il divano le tendesse le braccia, ma anche quello la ignorò. Gerry non sarebbe stato contento di lei, pensò. Respirò a fondo, si asciugò gli occhi e cercò di recuperare un po’ del suo abituale buonsenso. Gerry non sarebbe stato per nulla contento. (Cecelia Ahern)
[Dopo essere stato colpito da una freccia] Vedete? È sangue umano! Umano! Non divino! (Alessandro Magno)
La religione toglieva l’uomo dallo stato che per lui è il più insopportabile di tutti, dalla dubbietà. (Francesco Algarotti)
Per tutta la mia vita, sono stato messo alla prova. La mia volontà è stata testata, il mio coraggio è stato testato, la mia forza è stata testata. Ora la mia pazienza e la resistenza sono in fase di test. (Muhammad Ali)
Stiamo cercando di superare lo Stato borghese, di cambiarlo dalle fondamenta. (Salvador Allende)
Il bambino entra nel mondo e la madre in un altro stato di coscienza, nessuno dei due è più lo stesso. (Isabel Allende)
Se potessi tornerei nel deserto egiziano dove ho suonato nel 2008. Un luogo davvero poetico. Per arrivare al concerto il pubblico era stato trasportato a bordo di 500 jeep, ma erano i beduini a fare strada affidandosi unicamente alle stelle. (Giovanni Allevi)
I grandi nostri registi di oggi non sono grandi come quelli di ieri, si è riempito il buco in mezzo e il B movie è stato soppiantato dalle B fiction. (Claudio Amendola)
Un paesaggio è uno stato d’animo. (Henri-Frédéric Amiel)
Sì [ero interista]. Il mio idolo era Mazzola. Ero stato comprato, diciamo, da tifoso, perché avevo mio cugino che viveva a Milano e mi aveva portato un completo dell’Inter, con la maglia e i pantaloncini, e da quel giorno ero diventato tifoso dell’Inter. (Carlo Ancelotti)
È stato proprio fotografando e ingrandendo la superficie delle cose che stavano intorno a me che io ho cercato di scoprire quello che c’era dietro queste cose, quello che c’era al di là. (Michelangelo Antonioni)
Nello stato del Michigan / esattamente ottantatré giorni / dopo la morte di qualcuno / tre allegri giovanotti distinti / ballarono tra loro una quadriglia / con il defunto / come fanno con le puttane / quei tipi della vecchia Europa / nei quartieri malfamati. (Louis Aragon)
Sono sempre stato un televisivo radiofonico. Anche in televisione ho sempre curato i contenuti e pochissimo l’immagine. Questo l’ho imparato alla radio dove per attrarre l’attenzione devi utilizzare parole e ritmo. (Renzo Arbore)
Sono stato al cinema, sono caduto dalla galleria in platea. Mi hanno fatto pagare la differenza. (Battute di Bruno Arena)
[Su Ippolito d’Este] S’io l’ho con laude ne’ miei versi messo, | Dice, ch’io l’ho fatto a piacere, e in ozio: | Più grato fora essergli stato appresso. (Ludovico Ariosto)
Chi si accinge a diventare un buon capo deve prima essere stato sotto un capo. (Aristotele)
La mancanza di adeguata informazione unita al comportamento opportunistico della burocrazia, impediscono una pianificazione efficace anche in presenza della decentralizzazione, soprattutto a lungo termine. E la cosa vale non soltanto per lo stato, ma anche per le imprese. (Kenneth Arrow)
Così finisce Eliogabalo, senza epitaffio e senza tomba, ma con dei funerali atroci. È morto vilmente, ma in stato d’aperta ribellione; e una simile vita, coronata da una tale morte, non ha bisogno, mi pare, di conclusione.[Explicit] (Antonin Artaud)
Sono conscio dello stato della mia ignoranza e pronto a imparare da chiunque, indipendentemente dalla sua qualifica. (Isaac Asimov)
Ogni grande libro è stato scritto dall’autore per se stesso. (Alberto Asor Rosa)
Nessun poeta o romanziere desidera essere l’unico che sia mai vissuto, ma molti di loro desiderano essere gli unici viventi, e parecchi ritengono appassionatamente che il loro desiderio sia stato esaudito. (Wystan Hugh Auden)
Un vero conservatore è un uomo che sa che il mondo non gli è stato donato dai suoi padri, ma preso in prestito dai suoi figli. (John James Audubon)
In due occasioni mi è stato chiesto (da membri del Parlamento): Scusi, Mr. Babbage, se si mettono nella macchina cifre sbagliate, uscirà la risposta giusta?. Non sono effettivamente in grado di comprendere il tipo di confusione di idee che possa provocare una tale domanda. (Charles Babbage)
Sono stato obbligato ad essere operoso. Chi sarà altrettanto operoso avrà altrettanto successo. (Johann Sebastian Bach)
Vivere e rivivere l’istante dell’oggettività, trovarsi sempre allo stato nascente dell’oggettivazione, richiede uno sforzo costante di desoggettivazione. (Gaston Bachelard)
È un ben triste stato d’animo quello di chi desidera poche cose e ne teme molte. (Francesco Bacone)
Non sono mai stato un generale ribelle e l’ho dimostrato sino all’ultimo. (Pietro Badoglio)
Costanzo non mi piace. Litigammo nel 1994 quando fece trovare a Berlusconi un pubblico di persone ostili. Vespa invece ha creato Porta a Porta, un capolavoro. È stato più utile lui di Costanzo. Porta a Porta è la cosa più utile che ci sia per il centro-destra. (Gianni Baget Bozzo)
Dove sono stato, in tutti questi anni, io me n’ero andato a lavarmi i panni dagli inganni del successo, a riscoprirmi uomo… io sempre lo stesso, più grigio ma non domo. (Claudio Baglioni)
Vivere fino in fondo la fede, oltre a non essere uno stato di minorità, è un modo eccellente per rendere migliore il mondo. (Angelo Bagnasco)
Marx è un comunista autoritario e centralista. Egli vuole ciò che noi vogliamo: il trionfo completo dell’eguaglianza economica e sociale, però, nello stato e attraverso la potenza dello Stato, attraverso la dittatura di un governo molto forte e per così dire dispotico, cioè attraverso la negazione della libertà. (Michail Bakunin)
[Sul debiti dovuti al gioco d’azzardo] Nella mia disgrazia mi considero più fortunato di chi è stato licenziato e ha tre figli da mantenere. (Marco Baldini)
Bush non è stato eletto, è stato selezionato Selezionato da cinque giudici a Washington che hanno votato secondo la linea di partito. (Alec Baldwin)
A volte mi sento così male per lo stato del mondo che non riesco nemmeno a finire la mia seconda torta di mele.[Sometimes I feel so sick at the state of the world I can’t even finish my second apple pie] (Banksy)
Il pugilato è stato uno sport molto romantico. Si ascoltavano gli incontri alla radio, e un buon radiocronista era capace di fare sembrare il match come una scontro tra gladiatori. (Joseph Barbera)
Essere stato accolto così ad Hollywood è stato un grande onore, indescrivibile. Ora mi godo la vittoria ma sarà meglio dimenticarla: i premi fanno bene all’ego ma non alla carriera. (Javier Bardem)
Toscanini è stato un artista audace, che ha aperto le porte al repertorio contemporaneo, che ha formato le orchestre. Ma anche un uomo politicamente impegnato. Fino alla fine ha mantenuto lo slancio e il temperamento per cui era famoso, senza mai arretrare di un centimetro. (Daniel Barenboim)
Quel che di bello c’è nella vita è sempre un segreto… Per me è stato così… Le cose che si sanno sono le cose normali, o le cose brutte, ma poi ci sono i segreti, ed è lì che si va a nascondere la felicità. (Alessandro Baricco)
C’è sempre stato qualcosa che mi ha impedito di diventare veramente amico di Marco Giori, il figlio del signor Amleto Giori, noto proprietario di Ambrogio. (Ambrogio è il nome di un paese).Il primo inciampo è venuto dalla differenza di età.Nel 1930, quando Marco aveva vent’anni, io ne avevo soltanto quattordici. (Giorgio Bassani)
Lo Stato è la grande finzione attraverso la quale ognuno cerca di vivere a spese di tutti gli altri. (Frédéric Bastiat)
Dopo aver vinto l’Oscar, ero impegnata a fare Pomodori verdi fritti, ma non sapevo cosa sarebbe venuto dopo. E’ stato un momento spaventoso. Ma il vantaggio della TV è il lavoro regolare. Tutto ciò che serve è una serie tv di successo. (Kathy Bates)
Devo ringraziare Silvio Berlusconi che è stato un uomo di grandissima sensibilità, in quanto ha perfettamente capito il mio stato d’animo: chi lo dipinge come un duro spietato, dice una bugia, lui è una persona umanissima, che capisce tutto. (Pippo Baudo)
In acqua non ero costretta a parlare con nessuno, ma solo a nuotare. Per anni l’acqua è stato il mio rifugio, poi è diventata la mia prigione. (Amanda Beard)
Se mai c’è stato uno per cui bisognava ritirare la maglia, era Gaetano Scirea, grandissimo calciatore e grandissima persona. (Enzo Bearzot)
Il successo del movimento sindacale, storicamente, è sempre stato a beneficio di tutti gli uomini e le donne che lavorano, non solo a beneficio della gente che appartiene al sindacato. (Warren Beatty)
Le leggi sono le condizioni colle quali uomini indipendenti e isolati si unirono in società, stanchi di vivere in continuo stato di guerra. (Cesare Beccaria)
Non siamo mai stati amici, ma ho sempre rispettato Stefan. Adesso lo affronto in esibizione una volta all’ anno. È stato il mio avversario più forte: odiavo perderci, ma quando accadeva sapevo che era stato migliore di me. (Boris Becker)
Victor era cinese di nascita ed ebreo per iniezione, essendo stato allevato tra i più selvaggi giovani ebrei a Long Island. (Jordan Belfort)
Ho rilanciato il film muto | perché sono muto | e se fossi stato cieco | avrei lanciato il film cieco | e se fossi stato m | avrei lanciato il filmm. (Stefano Belisari)
Tutti i miei film mi riguardano. Vengono sempre dopo ciò che è stato vissuto. È il primato della vita con le sue passioni e i suoi fallimenti. (Marco Bellocchio)
Ma sono diligente. Mi ci metto di buona voglia e do prova di costante miglioramento. Sarò senz’altro in grandissima forma sul mio letto di morte. I buoni muoiono giovani, ma io sono stato risparmiato affinché mi possa preparare e perfezionare in modo da poter finire buono come il pane. (Saul Bellow)
Il fatto di essere nati [Negli anni ’30] costituiva di per sé un’impresa. Sopravvivere ai tumulti dell’utero, a questo natale bellico, allora funesto nel novanta per cento dei casi. Più che nato, sono stato abortito. Ecco, io mi considero a tutti gli effetti un aborto vivente. (Carmelo Bene)
Uno dei compiti principali dell’arte è sempre stato quello di creare esigenze che al momento non è in grado di soddisfare. (Walter Benjamin)
Sono stato così fortunato perché non ho mai davvero avuto alti e bassi per quanto riguarda la mia carriera. Il novantanove per cento delle volte, i miei dischi sono stati venduti in tutto il mondo. (Tony Bennett)
È stato calcolato che il peso delle formiche esistenti sulla terra è pari a venti milioni di volte quello di tutti i vertebrati – così lo scultore ottocentesco Amos Pelicorti detto il Mirmidone rispondeva a coloro che gli chiedevano perché componesse le sue opere in mollica di pane. (Stefano Benni)
All’inizio della mia carriera non avrei mai immaginato che sarei stato considerato un chitarrista famoso, prima di tutto perché ho ​​iniziato come cantante. (George Benson)
Sono stato un bambino molto monello, mia madre poverina si disperava, ero molto vivace. Però a scuola andavo bene, studiavo poco a casa ma apprendevo subito in classe. (Jonás Berami)
Sono stato fermato a un posto di blocco perché guidavo con le mutande in testa. Quando mi hanno chiesto di togliermele ho risposto che io non vado mica in giro senza mutande. (Alessandro Bergonzoni)
Mi sento provata, è stato un pezzo di vita. Vivere senza il Tg3 non sarà facile. Tristezza e malinconia per questo addio che mi provoca dolore. (Bianca Berlinguer)
I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le istituzioni a partire dal governo, gli enti locali, gli enti di previdenza, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai tv, alcuni grandi giornali. (Enrico Berlinguer)
Lo stato di salute della cultura di un Paese dipende in larga parte da quello della sua industria culturale, dalla sua qualità, solidità, competitività. (Marina Berlusconi)
[Sulle perquisizioni della Guardia di Finanza in Federcalcio, Lega e nei club di serie A e B] Ci stiamo avviando allegramente verso uno Stato di polizia.[la Repubblica, 27 febbraio 2004] (Silvio Berlusconi)
Solidamente radicata al proprio terreno natale come un banco di mitili allo scoglio, la colonia degli imbecilli può essere ritenuta innocua e perfino capace di fornire allo stato e all’industria un prezioso materiale. L’imbecille è innanzitutto abitudinario e vive di partito preso. (Georges Bernanos)
La chiave del mistero di un grande artista è che, per ragioni sconosciute, egli impiega le sue energie e la sua vita per essere certo che una nota segua sempre un’altra… e ci lasci con il sentimento che qualcosa di giusto è stato fatto nel mondo. (Leonard Bernstein)
È sempre bellissima la cicatrice che mi ricorderà di essere stato felice. (Samuele Bersani)
Mi sono sempre preso la briga di voler cambiare qualcosa, ovunque sono stato non ho mai lasciato le cose come le ho trovate. Questo per due motivi, semplici e banali: la terra gira tutti i giorni e questa società non mi piace per tutto. (Pier Luigi Bersani)
Dormo al massimo due o tre ore. E’ sempre stato così, da quando avevo diciotto anni e mio padre morì in un incidente. Di notte leggo, studio le scalette dei concerti, faccio qualche ragù. (Orietta Berti)
Mi mancan le parole | per costruire torri in faccia al sole | Sarà perché son stato troppo tempo a vegetare | e l’ho chiamato spesso riposare. (Citazioni di Pierangelo Bertoli)
Numerosi psichiatri e psicologi hanno dimostrato che non esiste relazione tra celibato e pedofilia, ma molti altri – e mi è stato confermato anche recentemente – hanno dimostrato che esiste un legame tra omosessualità e pedofilia. Questa è la verità e là sta il problema. (Tarcisio Bertone)
Non sono mai stato in spiaggia, per arrivarci dovevo passare davanti ad un bar e mi sono sempre fermato prima di raggiungere l’acqua. (George Best)
Matrimonio: Lo stato o condizione di una piccola comunità, costituita da un padrone, una padrona, e due schiavi: in tutto due persone. (Ambrose Bierce)
Gli uomini di successo incontrano la tragedia. E’ stato il volere di Dio se ho vinto le Olimpiadi, ed è stato il volere di Dio a farmi incontrare l’incidente. Ho accettato quelle vittorie come accetto questa tragedia. Devo accettare entrambe le circostanze come avvenimenti della vita e vivere felicemente. (Abebe Bikila)
Cambiare direzione per me è sempre qualcosa di bello… magari un duetto con Lady Gaga? Dopo esser stato sul palco con gli Earth Wind & Fire non c’è più niente di impossibile. (Mario Biondi)
Sono sempre stato molto precoce. Una volta ho terminato un puzzle in meno di quattro giorni. E pensare che sulla scatola c’era scritto Dai 2 ai 5 anni. (Claudio Bisio)
Non sono omosessuale. Nel 2015 questo non dovrebbe essere argomento di conversazione. Mi è stato chiesto se avevo relazioni con donne. Ho risposto sì, ma non mi riferivo a relazioni sessuali. (Cate Blanchett)
Tutto è in uno stato di disordine assoluto.[Osservazione di Wallace] (Arthur Bloch)
C’è stato un futuro definito, nel settore dell’aviazione. (William Boeing)
Nonostante sia partito fondamentalmente dalle idee proprie delle teorie della meccanica classica e dell’elettrodinamica incluse in questi postulati, è stato possibile tracciare una connessione tra la radiazione emessa dall’atomo e il moto delle particelle, che mostra un’analogia difficile da confrontare con quanto asserito dalle idee classiche sull’origine della radiazione. (Citazioni di Niels Bohr)
Sta diventando più dura, sono più vecchio, ma continuo a mettercela tutta. Vedremo dove riuscirò ad arrivare. Scendere a 9”4 è ancora tra i miei obiettivi. Il mio motto è sempre stato ”tutto è possibile”. Non lo cambio di certo a 27 anni. (Usain Bolt)
Ho un biglietto da visita per ridere. Ma quasi tutti lo prendono sul serio. C’è il mio nome. E poi sotto, stampato: mai stato a Cortina. Mai stato a Sabaudia. Mai visto La vita è bella. Mai scritto un libro. Mai visto uno sceneggiato. (Gianni Boncompagni)
Io non mi chiedevo solo se Andreotti sarebbe stato assolto. Mi chiedevo se avrebbe fatto in tempo a leggere tutte le carte, se sarebbe arrivato vivo in Cassazione. (Giulia Bongiorno)
Reagan è stato il migliore e certamente Clinton il peggiore. Ronald Reagan è stato il miglior presidente d’America perché ha cambiato l’umore del paese, l’intera economia del paese, e si è battuto contro il comunismo causando il suo. (Pat Boone)
Dal punto di vista emotivo per me sarebbe stato molto duro tornare a Wimbledon prima. […] Molti hanno detto che io ce l’avevo con Wimbledon. Non era affatto vero. Adoro quel torneo. Adoro il suo pubblico. È un torneo tutto speciale, è come la terra benedetta. (Bjorn Borg)
Ogni poesia è misteriosa; nessuno sa interamente ciò che gli è stato concesso di scrivere. (Jorge Luis Borges)
2 ottobre 1935. L’Italia si è mossa verso l’Africa Orientale. La Marina è in stato di allarme: da un momento all’altro gli eventi potrebbero precipitare. (Junio Valerio Borghese)
Viaggiare è stato fondamentale per la mia crescita umana e professionale, la mente si allarga e aiuta la creatività. (Alessandro Borghese)
Se altri organismi dello stato avessero assecondato l’intelligente opera investigativa di Boris Giuliano l’organizzazione criminale mafiosa non si sarebbe sviluppata sino a questo punto, e molti omicidi, compreso quello dello stesso Giuliano non sarebbero stati commessi. (Paolo Borsellino)
La Padania un giorno sarà uno stato libero, indipendente e sovrano. (Umberto Bossi)
E’ necessario trovare nel Regime, anche per la cultura, un sufficiente rapporto di libertà-organizzazione, che sia consono ad un tempo alle esigenze tecniche, politiche e sociali dello Stato moderno guidato dalle prementi necessità di una organizzazione collettiva e collettivistica, e alle esigenze critiche e individuali della cultura. (Giuseppe Bottai)
La terza stella Michelin è stato un momento indimenticabile. Ero a San Paolo. Mi telefona il direttore della guida, Fausto Arrighi. Io resto di sasso e chiedo: direttore, è per quello? Lui dice: sì. Io mi metto a piangere come un bambino. E si mette a piangere anche lui. (Massimo Bottura)
Nessuno di noi sarebbe stato quello che è stato se non avesse letto quel tale o quel tal altro libro. (Paul Bourget)
Il rock è sempre stato la musica del diavolo.[Rock has always been the devil’s music][Da un’intervista a Rolling Stone, 12 febbraio 1976] (David Bowie)
Trovo che le persone possano trovare una via d’uscita dalla miseria attraverso l’umorismo; e trovo che l’umorismo sia spesso inaccettabile per le persone che non si trovano in uno stato di miseria. (Danny Boyle)
Se c’è stato un cambiamento, è nella capacità di non più apprezzare un film senza dialogo. (Bruno Bozzetto)
Ciò che chiamo amore nelle mie canzoni credo sia, in realtà, tenerezza. E’ sempre stato così, ma solo oggi comincio ad accorgermene. (Jacques Brel)
Ho avuto esperienze davvero belle lavorando con registi esordienti: arrivano nel mondo del cinema con nuove idee. Sono stato molto fortunato in questo senso. (Jeff Bridges)
Sono stato accusato di volgarità. Io dico che è una stronzata. (Mel Brooks)
Sono molto preoccupato riguardo ai videogiochi e ai giochi per computer. Nessuno vuole la censura o uno stato troppo ingerente. Ma l’industria ha delle responsabilità nei confronti della società e deve esercitarle. (Gordon Brown)
[Su Elvis Presley] Io non ero solo un suo fan, ero suo fratello. Elvis è stato un gran lavoratore e il Signore lo amava. L’ultima volta che l’ho visto a Graceland, abbiamo cantato del gospel insieme. Gli voglio bene e spero di incontrarlo nell’aldilà. (James Brown)
Io non tengo per nimico in queste parti alcun altro se non il S.r Gioanni Mocenigo ed altri suoi seguaci e servitori, dal quale sono stato più gravemente offeso che da omo vivente; perché lui me ha assassinato nella vita, nello onore e nelle robbe. (Giordano Bruno)
Una persona speciale, Magic Johnson: il primo a chiamarti per farti i complimenti. Il primo a chiamarti se qualcosa non va. Sono orgoglioso di conoscerlo. Lui è stato grande, può capirmi al volo. (Kobe Bryant)
Nel mio sport, ho avuto un certo successo ma nulla mi sarebbe stato possibile senza il sostegno della mia gente, ed il suo affetto. Ora mi dispiace di dover terminare la mia carriera di atleta, ma sono felice di cominciare quella di dirigente. (Sergej Bubka)
Ogni entertainer che sale sul palco oggi deve qualcosa a Michael Jackson, perché ha alzato il livello delle performance. È stato un trendsetter e tutti gli sono andati dietro. Al suo livello ci sono stati solo Elvis, forse Madonna, e Frank Sinatra. (Michael Bublé)
Ho corso lungo innumerevoli esistenze, cercando il costruttore della casa, né lo ho trovato: eppure è doloroso tornare a nascere ogni volta! O costruttore! Sei stato scoperto, non costruirai di nuovo la casa! Tutte le travi sono spezzate, la capriata è crollata; lo spirito, cancellata ogni concezione, ha estinto la sete! (Buddha)
Il peccato è stato inventato dagli uomini per meritare la pena di vivere, per non essere castigati senza perchè. (Gesualdo Bufalino)
Gli uomini degli stati liberi, e io con loro, consideravano come assunto che il Missouri era uno stato schiavo. (Buffalo Bill)
«Sei mai stato innamorato?»«L’amore è per la gente vera».«Tu sembri vero».«La gente vera non mi piace».«Non ti piace?»«La odio». (Charles Bukowski)
Uno stato privo dei mezzi per operare qualche cambiamento è privo dei mezzi per conservarsi. (Edmund Burke)
Uno stato poliziesco efficiente non ha bisogno di polizia. (William Burroughs)
Guardare i film di Fellini e di Bava, provoca in me uno stato di sogno. Sebbene siano molto diversi tra loro, mi danno entrambi una condizione onirica molto viva. (Tim Burton)
Ho avuto amici, ma passavo molto del mio tempo da sola e per me è stato fondamentale perché ci sono un sacco di cose che si impara a conoscere di se stessi quando si è soli. (Kate Bush)
E’ stato Dio a chiedermi di candidarmi. (George W. Bush)
Io perdono solo quando non ho più altra scelta – e mi dilanio perché sono stato ridotto a perdonare. (Aldo Busi)
Io voglio ricordarmi di essere stato […]. Divenire un’anima felice che ignora di essere stato Dino Buzzati, è una fregatura. (Dino Buzzati)
Parlami di te, come non fossi stato mai lontanoe tornerò da te, con questo cielo in mano!Ritornerò, ritornerò,ritornerò da te. (Giovanni Caccamo)
Insieme con roulette e cocottes, fondare una casa editrice è sempre stato, per un giovane di nobili natali, uno dei modi più efficaci per dissipare la propria fortuna. (Roberto Calasso)
L’inconscio è l’oceano dell’indicibile, di tutto ciò che è stato espulso dalla terra del linguaggio, rimosso come risultato di un’antica proibizione. (Italo Calvino)
Può un vero cristiano amare il capitalismo? Perché se è vero che da un lato è stato possibile quantificare le vittime del comunismo, le vittime del capitalismo, invece non vengono quantificate da nessuno. (Andrea Camilleri)
Nessun sogno è mai stato così insensato come la sua spiegazione. (Elias Canetti)
E se non fosse stato lui? [Ispettore Catiponda] (Maccio Capatonda)
Hanno rubato Dio. / Il cielo è vuoto. / Il ladro non è ancora stato (non lo sarà mai) arrestato. (Giorgio Caproni)
Del Magnifico cornuto […] ho solo ricordi poco gradevoli: con Pietrangeli, mi dispiace dirlo, non c’è stato un gran feeling. E poi c’era Tognazzi che, all’epoca, mi faceva una corte spietata… (Claudia Cardinale)
In Italia paghiamo un grande ritardo: le donne hanno guadagnato il diritto di voto soltanto nel 1960, fino al 1919 erano sottoposte ad autorizzazione maritale, il delitto d’onore è stato abolito nel 1980, la riforma del diritto di famiglia è del 1970. (Mara Carfagna)
La ragione di stato non deve opporsi allo stato della ragione. (Carlo V)
La mia carriera è stato un continuo sorprendermi, e questo è il massimo: gioire di una piccola o di una grande cosa significa vivere. (Raffaella Carrà)
So che questo suona strano, ma da bambino ero molto timido. Terribilmente timido. Il punto di svolta è stato il primo anno di liceo, quando ero il più grande disadattato vivo. Nessuno, voglio dire nessuno, nemmeno parlava con me. (Jim Carrey)
Io non ho paura di niente. Ho accettato la fine dell’amore, ma quello che è venuto dopo è stato veramente insopportabile. Altrimenti starei ancora a cercare le possibilità per un incontro. Ma ormai ho fatto la mia scelta. (Albano Carrisi)
La Rete è politica allo stato puro. (Gianroberto Casaleggio)
A scuola avevo due in tutte le materie. Un risultato straordinario, ottenuto grazie a un impegno costante. Sono stato bocciato sei volte, tra elementari e medie. (Antonio Cassano)
Mi sono sposata a vent’anni, è stato quello lo sbaglio. È meglio adesso, che le ragazze si sposano a venticinque… (Carlo Cassola)
Credo che Kennedy fosse un uomo pieno di entusiasmo, molto intelligente, con un carisma innato, che cercava sempre di fare cose positive. Commise degli errori, anche di tipo etico, ritengo tuttavia sia stato un uomo coraggioso capace di correggersi e abbastanza coraggioso da introdurre cambiamenti nella politica degli Stati Uniti. (Fidel Castro)
[Sulla mischia nel rugby] E’ stato calcolato che sul fronte d’impatto delle prime linee si scarichi una pressione equivalente a duemila chilogrammi! (Martin Castrogiovanni)
Quando ero ancora un bambino mio nonno mi lasciò in eredità una tavolozza di colori con pennelli, un regalo per me preziosissimo, e credo sia stato proprio quello l’inizio della mia passione per l’arte. (Roberto Cavalli)
Non piangere mai più che questo mondo | non è stato mai rotondo. | Tu carichi il fucile di chi ti spara | e dopo piangi se la vita è troppo amara. (Adriano Celentano)
Avrebbe potuto suonare e guadagnarsi da vivere nei cinema, dove sarebbe stato molto più facile per me andarla a prendere, ma gli argentini erano allegri e pagavano bene, mentre i cinema erano tristi e pagavano poco. C’è tutta la vita in queste preferenze. (Louis-Ferdinand Céline)
La luce è una cosa che non può essere riprodotta ma deve essere rappresentata attraverso un’altra cosa, attraverso il colore. Sono stato contento di me, quando ho scoperto questo. (Paul Cézanne)
L’arte mi sembra essere soprattutto uno stato d’animo. (Marc Chagall)
Ancora più divertente dell’uomo che è stato reso ridicolo è quello che, quando gli succede qualcosa di bizzarro, si rifiuta di ammetterlo e si sforza di mantenere la sua dignità. (Charlie Chaplin)
L’innocenza perduta, le ragioni di stato | una sola potenza, un solo mercato | un solo giornale, una sola radio | e mille scheletri dentro l’armadio. (Lorenzo Cherubini)
C’è nella vita un elemento di magica coincidenza che può sfuggire alla gente che bada solo all’aspetto prosaico delle cose. Come è stato ben espresso dal paradosso di Poe, la saggezza dovrebbe contare sull’imprevisto. (Gilbert Keith Chesterton)
Non nego che il passaggio a Mediaset sia stato complesso anche perché per me implicava un cambiamento epocale. Ma già ve­dendo Pier Silvio al Circolo Arci ho cominciato a pensare di essere arrivato al momento giusto. (Piero Chiambretti)
Si giocava d’azzardo in quegli anni, come si era sempre giocato, con accanimento e passione; perché non c’era, né c’era mai stato a Luino altro modo per poter sfogare senza pericolo l’avidità di danaro, il dispetto verso gli altri e, per i giovani, l’esuberanza dell’età e la voglia di vivere. (Piero Chiara)
Ho sentito una sorta di ingovernabile pazzia nei perversi atti sessuali. Non ho potuto controllare le mie azioni perchè sin dall’infanzia non sono mai stato capace di vedermi come un vero uomo e un completo essere umano. (Andrei Chikatilo)
Se le leggi di Norimberga fossero attuate ancora oggi, ogni presidente americano del dopoguerra sarebbe stato impiccato. (Noam Chomsky)
È stato detto che la democrazia è la peggior forma di governo, eccezion fatta per tutte quelle altre forme che si sono sperimentate finora. (Winston Churchill)
[Riferendosi a Catilina] Aveva risposto […] che se un qualsiasi incendio fosse stato appiccato al suo avvenire, quello avrebbe spento non con l’acqua, ma fra le rovine. (Marco Tullio Cicerone)
La meditazione è uno stato di veglia mantenuto per via di un’oscura turba, che è insieme devastazione e benedizione. (Emil Cioran)
È stato un omicidio preterintenzionale. Se dovesse andare avanti con questo decisionismo, questa violenza, qualcuno potrebbe sospettare che sia un metodo di lavoro, prima Fassina, poi Cuperlo, ora Letta al quale era stato detto: stai sereno tanto poi ti trucidiamo.[Sulla fine del governo Letta, 14 febbraio 2014] (Giuseppe Civati)
Chi se n’è andato non ritornerà, e ciò che una volta è stato donato non può essere ripreso. [Anna Vercors] (Paul Claudel)
Non sono i rapper a essere diventati mainstream, ma è stato il pubblico: ora già alle elementari ascoltano hip hop e soprattutto vogliono hip hop. E’ stato un cambiamento radicale. (Clementino)
La tv può avere un potere enorme, oggi l’informazione viene in maggioranza dalla televisione. In tv si fa politica, con la televisione è stato eletto Kennedy. (George Clooney)
Le parole fanno schifo. Voglio dire, tutto è già stato detto. Non ricordo l’ultima volta che ho avuto una vera conversazione. Le parole non sono importanti come l’energia che viene dalla musica, soprattutto se dal vivo. […] La musica è energia. Una sensazione, un’atmosfera. Sentimento. (Kurt Cobain)
E adesso siediti su quella seggiola,stavolta ascoltami senza interrompere,è tanto tempo che volevo dirtelo.Vivere insieme a te è stato inutile,tutto senza allegria, senza una lacrima,niente da aggiungere ne da dividere,nella tua trappola ci son caduto anch’io,avanti il prossimo, gli lascio il posto mio. (Riccardo Cocciante)
Se un eremita vive in uno stato d’estasi, la sua mancanza d’agi diventa il benessere supremo: deve abbandonarla. (Jean Cocteau)
Nessun uomo è mai stato un grande poeta, senza essere stato allo stesso tempo un grande filosofo. (Samuel Taylor Coleridge)
Non so esattamente ciò che sto cercando, qualcosa che non è stato ancora suonato. Non so che cosa è. So che lo sentirò nel momento in cui me ne impossesserò, ma anche allora continuerò a cercare. (John Coltrane)
È stato a lungo un mio assioma che le piccole cose sono infinitamente le più grandi. (Arthur Conan Doyle)
In questi anni mi è stato chiesto molte volte che cosa mi tenesse ancora nel Partito Democratico. La mia risposta è sempre stata che questo, nonostante i limiti da correggere, è un partito che ha l’ambizione di voler mettere al centro della sua proposta politica i diritti e le libertà. (Paola Concia)
Forse non sono un buon attore, ma qualsiasi altra cosa avessi fatto, sarei stato peggio. (Sean Connery)
Il mare non è mai stato amico dell’uomo. Tutt’al più è stato complice della sua irrequietezza. (Joseph Conrad)
Il ponte sullo stretto di Messina rappresenta una spesa incredibile e inutile, crea molti dubbi. Con quei soldi si potrebbero sistemare le strade della Sicilia, che sono in uno stato desolante, o addirittura non ci sono; si potrebbe modificare radicalmente il sistema dei traghetti, che sono pochi e obsoleti. (Carmen Consoli)
Uno schizzo (di una pittura) servirà solo ad esprimere uno stato mentale e non a bere sempre più – in uno schizzo non c’è nient’altro che uno stato mentale – di come si era in quel tempo. (John Constable)
Così sarà questa convivenza con Armstrong: sento che andrà bene. È stato un onore conoscerlo. È un onore allenarsi con lui e osservarlo. (Alberto Contador)
Ero stato docile per così tanto tempo, avevo fatto tutto quello che mi avevano chiesto per così tanto tempo, che nessuno credeva che avrei smesso. Mi davano per scontato. (Gary Cooper)
Mia madre è italiana e sono stato tirato su come il tipico maschio italiano. A lei piace starmi intorno ovunque io vada. (Bradley Cooper)
Nei primi anni ’60 sono stato il primo della famiglia emigrata in Usa a tornare: da allora ho sempre avuto un’idea fissa, rivalutare il mio paese d’origine. [Basilicata] (Francis Ford Coppola)
L’Italia è sempre stato un Paese incompiuto: il Risorgimento incompleto, la Vittoria mutilata, la Resistenza tradita, la Costituzione inattuata, la democrazia incompiuta. Il paradigma culturale dell’imperfezione genetica lega con un filo forte la storia dello sviluppo politico dell’Italia unita. (Francesco Cossiga)
Quest’oggi ho partecipato alle esequie della senatrice Rita Levi-Montalcini. Ci sono stato per testimoniare il cordoglio di tutti i piemontesi per la perdita di una grande donna e grande scienziata. Un esempio per i nostri studenti e per le nuove generazioni. (Roberto Cota)
Dopo l’istante magico in cui i miei occhi si sono aperti nel mare, non mi è stato più possibile vedere, pensare, vivere come prima. (Jacques Cousteau)
È stato importante per me andare in Spagna, il mister mi ha dato fiducia e mi ha fatto giocare, questa è sicuramente una cosa decisiva nel mio processo di crescita. Poi Stramaccioni dà fiducia a tutti, non soltanto a me.[Nel 2012] (Philippe Coutinho)
Gli inglesi non si aspettano la felicità. Ho avuto l’impressione per il periodo che sono stato là, che essi non aspirano ad essere felici, ma giusti. (Quentin Crisp)
Il fascismo è stato un bene; adesso è divenuto un male, e bisogna che se ne vada. Ma deve andarsene senza scosse, nel momento opportuno, e questo momento potremo sceglierlo noi, giacché la permanenza di Mussolini al potere è condizionata al nostro beneplacito. (Benedetto Croce)
[Se un colonnello è un presunto anabattista] ciò lo rende forse incapace di servire il pubblico? Signore, lo Stato, nello scegliere gli uomini destinati a servirlo, non sta a guardare alle loro opinioni; se sono fedelmente disposti a servirlo, tanto basta. (Oliver Cromwell)
I giornalisti che oggi sono miei amici sono persone che conosco da vent’anni, con cui ho fatto colossali sciocchezze giovanili e che non le hanno mai pubblicate anche se sarebbe stato parecchio utile al loro lavoro. Questo me li ha fatti amare e rispettare. (Russell Crowe)
Da ragazzina rifiutavo il mio fisico: non immaginavo che sarebbe stato la mia fortuna. (Maria Grazia Cucinotta)
Essere stato piduista vuol dire aver partecipato a un’organizzazione, a una setta segreta che tramava contro lo Stato, e questo è stato sancito dal Parlamento. Opinione che io condivido. (Massimo D’Alema)
Kiss me Licia è stato il primo telefilm italiano per ragazzi. Giorgio Gori, allora direttore di rete, ci faceva i complimenti: campioni di auditel. Nessuno ci voleva contro. Antonio Ricci litigava per farci spostare, diceva che portavamo via pubblico al Gabibbo. Tutto ma non Licia diceva. Eravamo la sua ossessione. (Cristina D’Avena)
Aristotele e Alessandro furono precettori l’un de l’altro. Alessandro fu ricco di stato, il qual li fu mezzo a osurpare il mondo; Aristotele ebbe grande scienzia, la quale li furon mezzo a osurpasi tutto il rimanente delle scienzie composte dalla somma de’ filosofi. (Leonardo da Vinci)
Il segreto della mia influenza è sempre stato quello di mantenerla segreta. (Salvador Dalì)
Non spero certo di catturare gli assassini a un posto di blocco, ma la presenza dello Stato deve essere visibile, l’arroganza mafiosa deve cessare. (Carlo Alberto Dalla Chiesa)
Maradona ha rappresentato per Napoli qualcosa di molto importante: è stato il riscatto, il vanto della città. Quello che ha fatto lui a Napoli lo hanno fatto solo i Borboni e Masaniello. (Pino Daniele)
Sono stato fortunato: ho incontrato la musica, ho incontrato la poesia, ho incontrato l’arte, ho incontrato le parole. Voglio dire che non ho cercato niente. (Augusto Daolio)
Molti libri furono scritti sulla espressione materiale dei sentimenti, e un numero maggiore sulla fisionomia, vale a dire sul mezzo di riconoscere il carattere collo studio dello stato abituale dei lineamenti. Di quest’ultimo argomento io più non m’intrattengo. Gli antichi trattati ch’io consultai m’hanno giovato poco o nulla. (Charles Darwin)
È stato sempre un mio dono quello di saper ascoltare la musica. Non so da dove viene. C’è e non mi faccio domande. (Miles Davis)
Io mi dico è stato meglio lasciarci | che non esserci mai incontrati. (Fabrizio De André)
Da quando le società esistono, un governo, per forza di cose, è sempre stato un contratto d’assicurazione concluso fra i ricchi contro i poveri. (Honoré de Balzac)