27 Frasi con Stazione

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Stazione’

In questa repertorio abbiamo scelto le frasi con ‘Stazione’ più belle e famose che siano mai state scritte da grandi poeti, scrittori e personaggi storici.

Appartamento vicino alla stazione con 4 locali 2 diretti e 1 intercity. (Battute di Bruno Arena)
La tua radio non prende la stazione che vuoi ascoltare.[Regola di Zelman sulla ricezione radiofonica] (Arthur Bloch)
Io sono una valigia | e giro di stazione in stazione | in molti mi trasportano | ma solo tu hai la combianazione. (Lorenzo Cherubini)
Passerà anche questa stazione senza far male | passerà questa pioggia sottile come passa il dolore. (Fabrizio De André)
Il seduttore che si vanta di iniziare le donne ai misteri dell’amore è come il turista che arriva alla stazione e si offre di mostrare alla guida locale le bellezze della città. (Karl Kraus)
Ceprano era stazione confinaria al tempo del Borbone di benedetta memoria, e qui pertanto il Regno di Napoli ci apre le sue braccia, col calore della sua aria, il suo verde, un che più intenso, la sua terra più ardente, la sua lingua più vivace. Siamo insomma a casa nostra. (Tommaso Landolfi)
L’umanità non passa attraverso fasi come fa il treno quando passa di stazione in stazione: siamo vivi e abbiamo il privilegio di muoverci spesso senza mai lasciare niente indietro. (Clive Staples Lewis)
La stazione era molto vicina alla casa di Emma, e a piedi era andata coi suoi ad augurare il buon viaggio ad un cugino ingegnere, che sposo da solo un mese doveva fare per l’ufficio suo un lungo viaggio e lasciar sola la sposa per qualche settimana. (Paolo Mantegazza)
In una stazione radio del Michigan o dell’Indiana, chi si ricorda, arrivò un signore con il disco mio e lo mandò in onda: il giorno dopo si ebbero duemila telefonate di gente che voleva risentirlo. Lo rimandò in onda: il giorno appresso altre duemila telefonate. L’exploit di Volare nacque così. (Domenico Modugno)
Attraversò Thiene. Non pensò di fermarsi alla stazione per chiedere se il trenino a cremagliera funzionasse ancora. Ma poi come avrebbe potuto pagare il biglietto? Era anche convinto, chissà perché, che solamente a piedi, con le sue gambe, poteva arrivare. E andava. (Mario Rigoni Stern)
Arrivai a Milano dopo trentacinque ore di viaggio da Novi Sad. Erano le cinque del mattino e ci scaricarono alla Stazione Garibaldi. La gente che c’era sembravano tutti delinquenti. (Nina Senicar)
– Caro presto saremo in tre.- Davvero? E quando?- Domani mattina alle 6, devi andare in stazione a prendere mia madre. (Gino Bramieri)
Ai miei tempi invitare al ballo una donna era come scendere alla stazione in una città sconosciuta. (Gesualdo Bufalino)
La solitudine perfetta. Nell’orinatoio di una grande stazione all’una del mattino. (Albert Camus)
Morire sì, non essere aggrediti dalla morte. Morire persuasi che un siffatto viaggio sia il migliore. E in quell’ultimo istante essere allegri come quando si contano i minuti dell’orologio della stazione e ognuno vale un secolo. (Vincenzo Cardarelli)
La vita è il treno, non la stazione ferroviaria. E finora tu non hai viaggiato: hai soltanto cambiato paese – una cosa del tutto diversa. (Paulo Coelho)
C’è un punto nel mio corpo dove i sensi convergono. Allora un rumore diventa un odore, uno sfioramento coincide con un gusto in bocca. I sensi hanno una stazione centrale da dove si smistano. (Erri De Luca)
La stazione, l’unico luogo di una città straniera dove la nostalgia per il paese lontano possa placarsi. (Ennio Flaiano)
Stavo andando in stazione quando ad un certo punto vidi un enorme cartellone pubblicitario con delle arance e la scritta ‘California’. In quel momento decisi che volevo apparire su quei cartelloni ed ottenni il lavoro al primo colloquio che feci. (Bess Flowers)
È come quando sei triste e tieni la radio appiccicata all’orecchio sintonizzata tra una stazione e l’altra, e ti arriva soltanto un rumore indistinto, e allora alzi il volume talmente forte che non riesci a sentire nient’altro e in quel momento sai di essere al sicuro perché non senti nient’altro. (Mark Haddon)
Presto o tardi ci dobbiamo rendere conto e una volta per tutte, che non c’è stazione, nessun posto dove arrivare. La vera gioia della vita è il viaggio. (Robert J. Hastings)
Sono cresciuto in una fattoria in cui si ascoltava un’unica stazione radio che passava solo musica country. (Garrett Hedlund)
Un gruppo rivoluzionario moderno si dirige verso la stazione televisiva. (Abbie Hoffman)
Viaggiare? Per viaggiare basta esistere. Passo di giorno in giorno come di stazione in stazione, nel treno del mio corpo, o nel mio destino, affacciato sulle strade e sulle piazze, sui gesti e sui volti, sempre uguali e sempre diversi come in fondo sono i paesaggi. (Fernando Pessoa)
Se non proprio col respiro, la vanità nasce con la stazione eretta… (Mario Andrea Rigoni)
Le stazioni sono una mia vecchia passione. Potrei passarci giornate intere, seduto in un angolo, a guardare quel che succede. Quale altro posto, meglio di una stazione, riflette lo spirito di un paese, lo stato d’animo della gente, i suoi problemi? (Tiziano Terzani)
Ho la crisi stazionaria, la stazione in crisi. (Totò)