29 Frasi con Significava

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Significava’

Qua troverai una selezione delle più famose e bellefrasi con ‘Significava’ che puoi trovare su internet.Leggi e condividile.

Mi piace Verga, ma non sono fatalista come lui, non mi riconosco nel suo predire un destino negativo. Ma credo molto nell’ideale dell’ostrica che vivono i suoi personaggi. Allontanarsi per gli abitanti significava perdere la forza. È la verità. (Carmen Consoli)
Forse anche per lei quel bacio significava la stessa cosa, un emozione trovata senza ricerca e per questo ancora più sorprendente. (Giorgio Faletti)
A occidente, il sole era come una goccia d’oro ardente che scivolava sempre più giù, sempre più vicino alla soglia del mondo. Tutt’a un tratto si resero conto che la sera significava la fine della luce e del calore. (William Golding)
Bush, dopo una serie di conversazioni col suo cane, un giorno decise di trascinare il mondo nel baratro: prima ha invaso l’Iraq, dicendo, come ricorderete, che l’Iraq aveva armi di distruzione di massa. Una frase retorica che significava L’Iraq è una nazione indifesa che galleggia sul greggio. (Daniele Luttazzi)
Solo perché ero in giro per bar tutto il tempo non significava che non ero in cerca di qualcuno da amare. (Robert Mapplethorpe)
Essendo domenica, non si era fatto la barba: Lionel non aveva una fede religiosa, anche se a scuola fingeva. Gli piaceva riservarsi quella mattina per sé. E non radersi la domenica, gesto eccentrico per un uomo della sua posizione, significava evitarsi deliberatamente ogni impegno sociale. (Ian McEwan)
Al Bologna comprammo Roberto Baggio. Il presidente mi mandò a dare la notizia all’allenatore. Parlai con Renzo Ulivieri, gli dissi che avevamo preso Baggio e lui inizialmente non fu d’accordo. Gli spiegai cosa significava Baggio per un club e una città come Bologna. Alla fine si convinse. (Gabriele Oriali)
[Parlando di Giuseppe Meazza] Averlo in squadra significava partire dall’ 1 a 0. (Citazioni di Vittorio Pozzo)
Ho lavorato con Eduardo, che scriveva delle commedie a volte drammaticissime, e in sala non volava una mosca. Ciò significava che stavano seguendo e lo spettacolo funzionava. (Vincenzo Salemme)
Franchi in origine significava semplicemente «i coraggiosi», e più tardi volle dire «i liberi». (Alessandro Barbero)
Gli uccelli volavano, ed erano creature di Dio. Volavano gli angeli, ed erano creature di Dio. Uomini e donne avevano lunghi arti e schiene lisce che Dio aveva creato cosí per una ragione. Cimentarsi col volo significava cimentarsi con Dio. Ne sarebbe nata una lunga battaglia, ricca di leggende istruttive. (Julian Barnes)
La morte significava ben poco per me. Era l’ultimo scherzo in una serie di pessimi scherzi. (Charles Bukowski)
L’esecuzione dell’inno fascista significava, per gli avventori, l’obbligo di smettere di mangiare e di alzarsi in piedi. (Andrea Camilleri)
Amare significava distruggere ed essere amati significava essere distrutti. (Cassandra Clare)
Che cosa mai significava sentirsi rispondere di no, tralasciare qualcosa per farlo successivamente, se la cosa più importante era godersi pienamente la vita? (Paulo Coelho)
Vivere nel tempo futuro significava alimentare, in contrasto con il presente, una vita ideale che ci avrebbe preservato dalla necessità di lasciarci coinvolgere dalla situazione che ci circondava. (Alain de Botton)
Amare qualcuno, si rese conto, significava considerarlo così prezioso da non sopportare l’idea di perderlo. (Ken Follett)
Quando smettiamo di provare qualcosa, non per questo dimentichiamo cosa significava sentirla. Capita che, alla fine, la vita conduca altrove. Dove, non è dato saperlo. (Alessia Gazzola)
Mettere lo zucchero nel caffè significava mentire a se stessi già di prima mattina? (Massimo Gramellini)
Non pensavo di essere intelligente: guardavo le cose per quello che erano, e questo non voleva dire essere intelligenti. Significava semplicemente essere dei buoni osservatori. Essere intelligenti vuol dire guardare le cose per ciò che sono e utilizzare l’evidenza dei fatti per elaborare qualcosa di nuovo. (Mark Haddon)
Sono cresciuto conservatore perché mia mamma era conservatrice, ma quando ho finalmente capito ciò che significava essere conservatori, ho cambiato idea immediatamente. (Sir Elton John)
Natura significava ciò che non era controllato da esseri umani. Natura era ciò che era sostanzialmente anteriore al controllo, la materia prima per il controllo, o ciò che era sfuggito al controllo. (Ursula Kroeber Le Guin)
Non lavorare con regolarità significava cadere proprio nella situazione che era deciso a evitare: lo scopo perduto di vista, la mente alla deriva. (Bernard Malamud)
Posso ancora ricordarmi quando sesso sicuro significava una testiera del letto imbottita. (Bob Monkhouse)
Quando ho deciso di raccontare delle storie per il cinema, una delle mie prime sceneggiature è stata Marrakech Express, un viaggio in Marocco. Per la mia generazione significava il fascino delle casbah, fumare l’hashish, i mercatini. E poi i viaggi nel deserto, questa enorme entità, con una sua grande personalità. (Enzo Monteleone)
La guerra per me, significava proiettili rombanti e schegge d’acciaio; soprattutto significava fango, pidocchi, fame e freddo. (George Orwell)
Libertà da tutto e tutti, il che significava la libertà più straordinaria di tutte, quella da se stesso. (Cathleen Schine)
Essere un poeta, un poeta vero, significava diventare l’Avatar incarnato dell’umanità; accettare il manto di poeta equivaleva a portare la croce del Figlio dell’Uomo, a sopportare le doglie del parto dell’Anima Madre dell’Umanità. Essere un poeta vero è diventare Dio. (Dan Simmons)
Dare voce alle verità del passato significava aprire la porta sul futuro. (Nicholas Sparks)