34 Frasi con Navi

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Navi’

Qui di seguito una ricca collezione delle più belle frasi con ‘Navi’ che puoi scoprire online. Prosegui con la lettura e decidi quella che ti piace!

Dobbiamo sempre ricordare con gratitudine e ammirazione i primi navigatori che condussero le loro navi attraverso nebbie e tempeste, e aumentarono la nostra conoscenza delle terre di ghiaccio del Polo Sud. (Roald Amundsen)
Vedi le Città: è per i nemici, non per gli amici, che hanno imparato a costruirsi sudando mura gigantesce e a procurarsi navi da guerra. (Aristofane)
Arriveremo a costruire macchine capaci di spingere grandi navi a velocità più forti che un’intera schiera di rematori e bisognose soltanto di un pilota che le diriga. (Roger Bacon)
Una nave in porto è al sicuro ma non è per questo che le navi sono state costruite. (Benazir Bhutto)
Ho scritto e penso tuttora che l’Italia non sia mai nata perché Po non era un fiume, altrimenti Venezia l’avrebbe risalito più in forze – dico con navi idonee – e avrebbe sottratto la Padania alle ricorrenti follie papaline e alemanne del Sacro Romano Impero. (Gianni Brera)
Ma già le navi stavano scomparendo all’orizzonte e io rimasi qui, in questo nostro mondo pieno di responsabilità e fuochi fatui. (Italo Calvino)
Sulle navi ho avuto le mie esperienze di amatore, per così dire, professionale. Se il fisico non mi ha mai concesso grandi possibilità, le crociere mi hanno dimostrato che anch’io esisto. (Piero Chiambretti)
Se le navi vanno generalmente meglio degli Stati, ciò accade per la sola ragione che in esse ognuno accetta la parte che gli compete, mentre negli Stati meno se ne sa, generalmente, più s’ha la smania di comandare. (Massimo d’Azeglio)
Nessun consiglio è più leale che quello che si dà dalle navi che sono in pericolo. (Leonardo da Vinci)
La fortuna guida dentro il porto anche navi senza pilota. (William Shakespeare)
Non si intende di scherzi, | stelle, ponti, | tessitura, miniere, lavoro dei campi, | costruzione di navi e cottura di dolci. (Poesie di Wislawa Szymborska)
Con i sottomarini non vi saranno più battaglie navali e le navi da guerra non saranno più necessarie. E poichè si continuano a inventare strumenti di guerra sempre più perfezionati e micidiali la guerra stessa diventerà impossibile. (Jules Verne)
Il mare incanta, il mare uccide, commuove, spaventa, fa anche ridere, alle volte, sparisce, ogni tanto, si traveste da lago, oppure costruisce tempeste, divora navi, regala ricchezze, non dà risposte, è saggio, è dolce, è potente, è imprevedibile. Ma soprattutto: il mare chiama. (Alessandro Baricco)
Il deserto è il grande mare prosciugato in cui si sono arenate le navi del destino. (Romano Battaglia)
In Africa, quando si trova un libro che ci piace, fra l’ammasso di letteratura nefasta che le povere navi sono costrette a portare fin laggiù dall’Europa, lo si legge come ogni scrittore vorrebbe si leggessero i suoi libri: pregando Dio che possa essere fino in fondo bello come al principio. (Karen Blixen)
Dentro le stanche fronti dei padroni dormienti altri sogni sono già penetrati, sogni di guerra, nati sul posto, che non devono fare lungo cammino. E sotto gli elmetti turbinano silenziosi fantasmi di navi, carri armati, aerei, e cose del genere, trasformati in figure bizzarre ed innocue ad opera di magia. (Dino Buzzati)
Le città di mare erano la sua gioia: posti affollati, rumorosi, con tante navi e l’odore di fogna. (Truman Capote)
Scoprii quanto ero uomo di mare, nel cuore, nella mente e, per così dire, nel corpo: un uomo esclusivamente di mare e di navi; il mare, l’unico mondo che contasse, e le navi, un banco di prova di virilità, di carattere, di coraggio, di fedeltà e d’amore. (Joseph Conrad)
Se le navi vanno generalmente meglio degli Stati, ciò accade per la sola ragione, che in esse ognuno accetta la parte che gli compete, mentre negli Stati, generalmente, meno se ne sa, e più s’ha la smania di comandare. (Massimo Taparelli d’Azeglio)
I viaggi sono quelli per mare con le navi, non coi treni. L’orizzonte dev’essere vuoto e deve staccare il cielo dall’acqua. Ci dev’essere niente intorno e sopra deve pesare l’immenso, allora è viaggio. (Erri De Luca)
Arnau aveva trattato ogni genere di merce – stoffe, spezie, cereali, animali, navi, oro e argento – e conosceva il prezzo degli schiavi, ma quanto valeva un amico? (Ildefonso Falcones)
Ho inviato le mie navi a lottare contro gli uomini, non con la furia degli elementi. (Re Filippo II di Spagna)
Astucci, scatole, casse, armadi, stufe corrispondono al grembo femminile, come del resto caverne, navi e tutti i tipi di recipienti. Le stanze nel sogno rappresentano generalmente donne e proprio la descrizione delle loro diverse entrate e uscite conferma quest’interpretazione. (Sigmund Freud)
Lei è un disgustoso pezzo di merda. Viene qui a dirmi che il dolore ci ammutolisce. Ci a chi? Lei non c’era. Lei era da un’altra parte. Su una di quelle navi a leggere i suoi manuali di psicologia del cazzo. (Paolo Giordano)
Chiunque voglia riuscire a vincere in un’impresa, deve essere disposto a bruciare le sue navi e tagliare i ponti per impedirsi di tornare sui suoi passi. Solo così facendo si può assicurare di mantenere lo stato mentale di ardente desiderio di farcela, che è essenziale per il successo. (Napoleon Hill)
Le navi ad una certa distanza hanno tutti i desideri degli uomini a bordo. (Zora Neale Hurston)
Navi che passano nella notte e passando si parlano; Si dà soltanto un segnale, e una voce distante nell’oscurità; Così nell’oceano della vita noi passiamo e ci parliam l’un l’altro, Solo uno sguardo e una voce; poi di nuovo l’oscurità, e il silenzio. (Henry Wadsworth Longfellow)
Le navi hanno un’anima e una voce, e quando affondano salutano con un ultimo gemito straziante il loro comandante, prima di morire. (Valerio Massimo Manfredi)
Le strade sulle quali ci saremmo incontrati non erano segnate sulle carte, erano delebili quanto la schiuma delle navi, le quali, tuttavia, per quanto vasto sia l’oceano, imbastiscono sempre le stesse rotte. (Paolo Maurensig)
Entro il 1980 le navi, gli aerei, le locomotive e persino le auto saranno alimentate da combustibile atomico. (David Sarnoff)
Una nave in un porto è al sicuro ma le navi non sono fatte per questo. (John A. Shedd)
Una generazione abbandona le imprese di un’altra come navi in secca. (Henry David Thoreau)
A chi va sul cammello viene spesso il mal di mare. È per questo che i cammelli sono detti le navi del deserto. (Totò)
Il miglior computer che si possa mettere a bordo delle navi spaziali è l’uomo, ed è l’unico che può venire prodotto in grandi quantità da personale non addestrato. (Wernher von Braun)