34 Frasi con Tetto

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Tetto’

Ecco quindi una serie di frasi con ‘Tetto’ che più di tutte ci hanno colpito e segnato profondamente. Eccole!

Fino a un istante prima era ancora l’inverno dell’Ohio, le porte chiuse, i vetri alle finestre ricoperti di brina, stalattiti di ghiaccio a frangia d’ogni tetto, bimbi che sciavano sui pendii, massaie dondolanti come grandi orsi neri nelle loro pellicce sulle vie gelate. (Ray Bradbury)
Dentro a una giungla sopra a un tetto di Parigi | mentre ammiravo le tue ali di farfalla | abbiamo immaginato di essere felici | come due bimbi proprietari di una stella. (Lorenzo Cherubini)
Moriva dal desiderio di salire in cielo attraverso il tetto e di volare verso un altro paese dove non avrebbe più sentito parlare dei suoi guai, eppure una forza lo spingeva dabbasso scalino per scalino. (James Joyce)
Quando brucia il tetto, non serve né pregare né lavare il pavimento. Comunque pregare è più pratico. (Karl Kraus)
Spesso un tetto sul capo non permette alla gente di crescere. (Stanislaw Jerzy Lec)
La soluzione al malessere del Calcio? Un tetto agli ingaggi, perché questi qui guadagnano troppo e, prima di tutto, la moviola in campo! (Maurizio Mosca)
Quando oltre l’Alpi il giovinetto AdelloDal povero movea tetto paterno,Pria di varcarle, un guardo all’orizzonteNatìo rivolse e pianse: e rammentandoDe’ genitori la virtù e l’affettoRipeté il pronunciato innanzi a loroFervido giuramento. (Silvio Pellico)
Non c’era nessuna mano a trattenermiLa notte in cui trovai l’antico sentieroSulla collina, e mi sforzai di vedereI campi che tormentano i miei ricordi,Quell’albero, quel muro: li conoscevo bene,E ogni tetto, ogni frutteto, avevaAi miei occhi l’aspetto familiareDi un passato non lontano. (Howard Phillips Lovecraft)
Se uno si pianta su un tetto e vuole saltare giù, non fermarti neanche un secondo a discutere con lui, perché lo farà e ti cadrà sulla testa. (Isaac Bashevis Singer)
I vicini devono fare come le tegole del tetto, a darsi l’acqua l’un l’altro. (Giovanni Verga)
… lei per me è sempre stata una casa con il tetto di vetro: posso osservare il cielo sentendomi al sicuro. (Fabio Volo)
L’autostima non sostituisce un tetto sulla testa o una pancia piena, ma aumenta la possibilità che l’individuo trovi il modo di soddisfare queste necessità. (Nathaniel Branden)
Come la pioggia penetra in una casa dal tetto sconnesso, così la passione penetra nella mente non ben esercitata. (Buddha)
Fai attenzione, amico mio, a questa casa! È piacevole pensare che sotto questo tetto trovi riparo e maturi una folla di talenti. (Mikhail Bulgakov)
Il tetto del recinto era vetro compatto, di una decina di centimetri di spessore, e sotto di esso vi erano molte centinaia di grosse uova, perfettamente rotonde, e bianche come la neve. Erano tutte, più o meno, dello stesso formato, e avevano un diametro di ottanta centimetri. (Edgar Rice Burroughs)
Bere è saltare dal tetto, nella speranza di cadere da un piano solo. (Simon Carmiggelt)
Nei giardini dei sogni dei Senza-Giardino non manca mai un’invitante amaca sotto un tetto di foglie. (Lia Celi)
Più grande è il buco nel tetto, migliore è la visuale del cielo stellato. (Karlheinz Deschner)
Ciascuno di noi ogni volta che ha lasciato la casa paterna sospinto dall’ansia di nuovo e di grande ha ucciso inconsciamente una parte di sé; e una parte di noi è morta nel varcare partendo la soglia del tetto familiare, e chi sa che non fosse la parte migliore. (Carlo Maria Franzero)
Quando due persone salgono ognuna dalla propria profonda valle e si incontrano in cima ad una grande montagna, non ha importanza quale sia il nome della montagna o da dove vengano quelle persone. Quando siamo in cima abbiamo la sensazione di trovarci sul tetto del mondo. (John William Gardner)
Sopra il tetto che si spalanca nero, la neve fiocca eguale. Angioletti in tunica bianca ricantano ai greggi: ‘È Natale!’. (Théophile Gautier)
L’arte, questa dea apparentemente così spirituale, aveva d’uopo di tante cose futili! Di un tetto sopra il capo, di strumenti, di legni, di creta, di colori, di oro: esigeva lavoro e pazienza. (Hermann Hesse)
Il momento di riparare il tetto è mentre il sole sta splendendo. (John Fitzgerald Kennedy)
Un anziano stava riparando il tetto della sua cella, quando passò di lì un giovane monaco che si fermò a guardarlo.- Vuoi imparare come si piantano i chiodi? – chiese l’anziano.- No, voglio sapere cosa dice un anziano quando si colpisce un dito col martello. (R. Kern)
Puoi vivere per anni con un grosso albero di pino nel giardino, onorato di avere un così venerabile vicino, anche quando sparge aghi ovunque sui tuoi fiori o ti sveglia, facendo cadere grosse pigne sul tuo tetto nel cuore della notte. (Denise Levertov)
Gli esseri umani in gran parte si accontentano di un lavoro, di un tetto sulla testa, di qualche ora di riposo la domenica, e così si sentono felici; felici di essere tranquilli, non di essere vivi! (Marc Levy)
Io dico sempre che una chiesa con un parafulmini sul tetto è un segno di mancanza di fiducia. (Doug MacLeod)
In quest’ora che s’indovina afosa. Sopra il tetto s’affaccia una nuvola grandiosa. (Eugenio Montale)
– Callen: Ho un tetto sopra la testa. Cos’altro mi serve?- Sam: Una tv al plasma, per dirne una! Un microonde, una libreria…- Callen: E poi devo comprare libri…è così che si comincia, prima compri i tascabili, un frigo, un letto e poi non ti fermi più (Chris O’Donnell)
Mesci più puro (il vino), da’ la sua coppa a ciascuno: son qui sotto il mio tetto gli uomini a me più cari. (Omero)
C’era un architetto molto ingegnoso che aveva escogitato un nuovo metodo per costruire case, cominciando dal tetto, e lavorando all’ingiù fino alle fondamenta. (Jonathan Swift)
Io sarò la nube e tu la luna. Ti coprirò con entrambe le mani, e il nostro tetto sarà il cielo. (Rabindranath Tagore)
‘Il tetto della tua casa ha sofferto per la forte tempesta?’ – ‘Te lo dirò non appena l’avrò ritrovato’. (Wiet van Broeckhoven)
Io voglio un tetto per ogni famiglia, del pane per ogni bocca, educazione per ogni cuore, luce per ogni intelligenza. (Bartolomeo Vanzetti)