34 Frasi con Trascina

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Trascina’

Qui di seguito una vasta antologia delle più belle frasi con ‘Trascina’ che puoi scoprire su internet. Prosegui con la lettura e scegli quella che ti soddisfa!

Se così avesse fatto, la sua vita sarebbe andata in modo del tutto differente, ma ecco che così non fece. Esiste una forza tale che a volte ti costringe a guardare giù nell’abisso, dall’alto di un monte… che trascina verso il freddo… verso l’abisso. (Michail Bulgakov)
L’uomo è un’anima che trascina un cadavere. Noi deploriamo come morte il suo stancarsi, alla fine, di fare da spazzino. (Guido Ceronetti)
La cosa peggiore è la posizione stentata in cui ci tiene il bisogno; l’uomo bisognoso non cammina normalmente; egli salta, striscia, si contorce, si trascina, passa la vita ad assumere e a eseguire delle posizioni. (Denis Diderot)
Io ho fatto la domanda, la risposta è vostra. La vita è fatta di questo, amico mio, Domande e risposte. Nient’altro che domande e risposte. Ogni uomo si trascina dietro le sue domande, a partire da quelle che ha scritte dentro fin dalla nascita. (Giorgio Faletti)
Il pensiero è un dinamismo dialogico ininterrotto, una navigazione tra Scilla e Cariddi verso le quali la trascina ogni egemonia di uno dei processi antagonisti. (Edgar Morin)
A non nutrire speranze immortali ti ammonisce l’anno e l’ora che trascina via il giorno dator di vita…. Tuttavia nel cielo le rapide lune ripristinano ciò che hanno perso; noi invece, una volta caduti dove il padre Enea, dove Tullo potente e Anco, siamo polvere e ombra.[pulvis et umbra sumus] (Orazio)
[Sul ciclismo] Viaggiatore silente ed invisibile passate sulla strada come un fantasma, facendo spesso dare un balzo al viandante stracco che vi si trascina ancora. (Alfredo Oriani)
La perdita delle radici cristiane trascina con sé la frantumazione delle famiglie e la perdita del carattere sacro della vita. (Marc Ouellet)
La Juventus è come una malattia che uno si trascina dall’infanzia. Alla lunga ci si rassegna. (Peppino Prisco)
Tu sei così sicura | di tutto intorno a te | che sembri quasi un’onda che | che si trascina me. (Vasco Rossi)
[Su Tsonga] Il Muhammad Ali del tennis. Il Salvatore. Cassius Jo. Nell’era buonista dell’Atp, nel presepe del politicamente corretto, Egli è gioia e beatitudine. La quintessenza del carisma, della passionalità. Inarrivabile quando entra in trance agonistica e trascina sontuosamente la folla. Con lui si torna a Kinshasa, si torna Re. (Andrea Scanzi)
In un Paese che compensa il crescente deficit demografico con l’immigrazione, la bassissima percentuale d’immigrazione intellettuale trascina verso il basso il livello culturale medio. (Salvatore Settis)
Ci si trascina di notte per le vie e si parla tra sé. Il dialogo alligna di giorno e risuona dei suoi traffici ignobili. Di notte si monologa. Come dei re. (Manlio Sgalambro)
Il don Giovanni di Molière è senza dubbio un libertino, ma è soprattutto un uomo di mondo; prima di cedere all’irresistibile inclinazione che lo trascina verso le donne, egli vuole conformarsi ad un suo modello ideale, quello dell’uomo che sarebbe supremamente ammirato alla corte di un giovane re galante e spiritoso. (Stendhal)
Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza. (Oscar Wilde)
Nei bei giorni d’estate, quando un ardente sole incendia le vie, un chiarore biancastro cade dai vetri sporchi e si trascina miseramente nel passaggio. Nei brutti giorni d’inverno, nelle mattinate di nebbia, i vetri gettano soltanto oscurità sulle pietre viscide, oscurità sporca e ignobile. (Emile Zola)
La vita è un viaggiatore che si trascina il mantello dietro di se, per cancellare le proprie tracce. (Louis Aragon)
La corrente del fiume trascina altrove, e molti ne deducono con tranquillità la verità indiscutibile che è meglio essere vivi che bravi. (Alessandro Baricco)
La vita era il gatto che trascina il pappagallo per la coda giú per le scale facendogli battere la testa a ogni gradino. (Julian Barnes)
Quando due persone si sono amate davvero, la morte di una trascina l’altra. (Giulia Carcasi)
Ho una considerazione altissima della creatività italiana. Il problema è che da voi la volgarità dei media trascina tutto – società, cultura – verso il basso. (Vincent Cassel)
L’ebbrezza d’amore trascina lungi dai calcoli meschini e che l’amore disperde le più elementari precauzioni dell’interesse personale. (Federico De Roberto)
Il poeta ribelle, l’eroe solitario, è un individuo senza seguaci: non trascina le masse in piazza, non provoca le rivoluzioni. Però le prepara. (Oriana Fallaci)
Il tempo va solo in avanti e ti trascina con sé, che tu lo voglia o no. (Fannie Flagg)
Anche la peggiore situazione in cui possiamo trovarci si scompone in fattori primi tra i quali ce n’è sempre uno cui afferrarsi come a un ramo d’arbusto sulla riva, per resistere al risucchio che ci trascina sul fondo. (Ryszard Kapuscinski)
Talvolta la vita ci afferra, ci trascina, decide della nostra esistenza, e tuttavia non sembra reale, ma è come se ci passasse sopra sfiorandoci appena. (David Herbert Lawrence)
Lo stupido ti trascina verso il basso per batterti con le sue stesse armi. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)
Se potessi sarei più assennato; ma mi trascina contro la mia volontà una forza nuova, e il desiderio mi tira in una direzione, la ragione nell’altra: vedo e approvo il meglio, ma seguo il peggio. (Ovidio)
L’indignazione si trascina gravi accuse. (Publilio Siro)
Se non reagisce al declino dei suoi valori l’America ci trascina con sé. (Federico Rampini)
Il fato accompagna chi acconsente, trascina chi resiste. (Lucio Anneo Seneca)
In ogni caso la donna serve solo alla propagazione della specie. Tuttavia la donna trascina in basso l’anima dell’uomo dalla sua sublime altezza, portando il suo corpo in una schiavitù più amara di qualsiasi altra. (San Tommaso d’Aquino)
Pure la Loren è come la donna scimmia del film di Ferreri. Con tutto il rispetto ormai vive solo di riconoscimenti, e si trascina da un posto all’altro a prendere targhe. (Paolo Villaggio)
Separato da ciò che tira e trascina sta ciò che io sono, E sta divertito, compiaciuto, compassionevole, pigro, unitario. (Walt Whitman)