49 Frasi con Disgrazie

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Disgrazie’

Vedi qui di seguito le più belle e famose frasi con ‘Disgrazie’ che siano mai state scritte.

Siamo anche appassionati di telenovelas, perché le disgrazie dei protagonisti ci forniscono una buona occasione per piangere delle nostre. (Isabel Allende)
Dopo avermi piegato con queste disgrazie, la crudele Fortuna mi consegnò a dei nuovi tormenti, evidentemente perché potessi, come si suol dire, fregiarmi della gloria più meritata, quella per le grandi imprese compiute in patria e all’estero. […] Ma anche questa speranza troppo ottimista finì per tramutarsi in un disastro totale. (Apuleio)
Le disgrazie sono di due tipi: quelle che capitano a noi, e le fortune che capitano agli altri. (Ambrose Bierce)
La timidezza fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore. (Emil Cioran)
Davanti a tante disgrazie ci apriamo di più verso gli altri. (Lorella Cuccarini)
Ci consoliamo facilmente delle disgrazie dei nostri amici quando servono a mettere in mostra la nostra tenerezza per loro. (Francois de La Rochefoucauld)
Il privilegio dei grandi è vedere le disgrazie da una terrazza. (Kahlil Gibran)
La tv non può essere vista come la causa di disgrazie e dolori. Ognuno sceglie quello che vuole. (Vanessa Incontrada)
Se un uomo parla delle proprie disgrazie, in esse c’è qualcosa che non gli è sgradevole. (Samuel Johnson)
Guerre, ecologia, disgrazie, solo opportunismo. Un tempo la canzone italiana veniva esportata in mezzo mondo, la canzone è canzone, tutto è cambiato, al Festival di Sanremo i grandi non ci vanno. (Little Tony)
Non bastano le disgrazie a fare di un fesso una persona intelligente. [2 novembre 1938] (Cesare Pavese)
In tutta la mia vita non ho mai conosciuto un uomo che non fosse capace di sopportare le disgrazie di un altro da perfetto cristiano. (Alexander Pope)
Tu non cedere alle disgrazie, ma và loro incontro con più coraggio. (Publio Virgilio Marone)
Gli uomini hanno finito per convincersi, partendo dalle loro stesse disgrazie, del fatto che le rivoluzioni distruggono il carattere organico della società; che danneggiano il corso naturale della vita; che annientano i migliori elementi della popolazione dando campo libero ai peggiori; che nessuna rivoluzione può arricchire un Paese. (Aleksandr Solgenitsin)
L’uomo può sopportare le disgrazie quando esse sono accidentali e vengono dal di fuori, ma soffrire per le proprie colpe è l’incubo della vita. (Oscar Wilde)
La felicità è l’insieme di tutte le disgrazie che non abbiamo. (Marcel Achard)
Con le disgrazie basta incominciare. E quando sono incominciate, non c’è niente che le faccia fermare, si estendono, si sviluppano come una merce a buon mercato e di largo consumo. (Jorge Amado)
Uno Stato si dice sociale quando promuove il principio di un’assicurazione collettiva e sottoscritta dalla comunità contro le disgrazie individuali e le loro conseguenze. (Zygmunt Bauman)
Una delle più incomprensibili disgrazie dell’uomo è che egli debba confidare ciò che ha di più prezioso a qualcosa di così instabile, di così plastico, ahimè, come la parola. (Georges Bernanos)
Noi siamo così! Ridiamo delle disgrazie, ci prendiamo in giro inopportunamente subito dopo un evento traumatico…e qualche volta, scherziamo anche se l’evento è in pieno svolgimento! (Adam Brody)
Le disgrazie della fanciullezza si ripercuotono sulla vita intera e lasciano al cuore dell’uomo una fonte inesauribile di malinconia. (Paul Brulat)
È incredibile con quanta prontezza e buona grazia ci rassegniamo alle disgrazie altrui. (Francesco Burdin)
Le disgrazie cercano e trovano il disgraziato anche se si nasconde nell’angolo più remoto della terra. (Miguel de Cervantes)
La disperazione è come quei bambini precoci, che, quando porti via uno dei loro giocattoli, buttano il resto nel fuoco per rabbia. Diventano arrabbiati con se stessi, si trasformano nei loro stessi aguzzini, e vendicano le loro disgrazie sulla loro stessa testa. (Pierre Charron)
La timidezza, fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore. (Emile Michel Cioran)
Nelle disgrazie dei nostri migliori amici troviamo sempre qualcosa che non ci è sgradito. (François de La Rochefoucauld)
Le donne provano talvolta la necessità di sentirsi infelici, offese, anche se in realtà non si tratta affatto di disgrazie né di offese. (Fëdor Michajlovič Dostoevskij)
La Rochefoucauld ha detto: Abbiamo tutti abbastanza forza in noi per sopportare le disgrazie degli altri. Avrebbe dovuto aggiungere: Ma forse non ne abbiamo altrettanta per sopportare la loro felicità. (Alexandre Dumas (figlio))
Accusare gli altri delle proprie disgrazie è conseguenza della nostra ignoranza; accusare se stessi significa cominciare a capire; non accusare né sé, né gli altri, questa è vera saggezza. (Epitteto)
È meglio diventare saggi per le disgrazie degli altri che per le tue proprie. (Esopo)
L’ignoranza delle proprie disgrazie è un evidente guadagno. (Euripide)
Come bisogna abituarsi alle disgrazie per sopportarle, così bisogna anche abituarsi alla felicità per saperla e poterla godere. (Silvio Fioravanti)
Le disgrazie sono la salsa di questa pessima pietanza che è la vita. (Ferdinando Galiani)
Finché la gente ammirerà Cesare e Napoleone, Cesare e Napoleone puntualmente risorgeranno per portare disgrazie alla gente. (Aldous Leonard Huxley)
Colui che è veramente colpito dalla mala sorte non si deve aspettare alcuna partecipazione da parte del suo prossimo. Le disgrazie vere fanno scappare la gente. (Ephraim Kishon)
Non c’è nulla di più gravoso che starsene fermi e inattivi quando si sentono raccontare terribili disgrazie altrui. (Selma Lagerlof)
Stiamo in buon umore, ricordandoci che le disgrazie più dure da sopportare sono quelle che non arrivano mai. (James Russell Lowell)
Una delle disgrazie degli esseri umani è che hanno ancora desideri sessuali molto tempo dopo che hanno cessato di essere sessualmente desiderabili. È del tutto naturale soddisfare questi desideri; ma è certamente meglio non parlarne. (William Somerset Maugham)
Una delle più grandi disgrazie che possano capitare: essere amati incondizionatamente. (Sandro Montalto)
Le disgrazie degli altri ci impressionano tanto perché potrebbero capitare anche a noi. (Alessandro Morandotti)
Nelle disgrazie gli uomini invecchiano presto. (Omero)
I potenti e gli umili conoscono le stesse disgrazie e le stesse passioni, ma uno è in cima alla ruota e l’altro vicino al centro, e così gli stessi movimenti lo agitano meno. (Blaise Pascal)
Sii sensibile verso le disgrazie altrui. Devi conoscere altrettanto bene le tragedie e i trionfi, gli insuccessi come i successi. (Jim Rohn)
Noi cerchiamo sempre una causa; abbiamo sempre bisogno di trovare una ragione: è una caratteristica prettamente umana! Ma, purtroppo, la verità è che spesso gli incidenti e le disgrazie non hanno nessun motivo razionale, sono parte costitutiva della vita, inclusi nel pacchetto dell’esistenza: accadono e basta! (Vasco Rossi)
Date mille lingue a una notizia gradita, e le disgrazie si anuncino da sé nel momento in cui colpiscono. (William Shakespeare)
Dovete uccidere il vostro egoismo. Se non lo farete voi stessi, allora il Signore, martellata dopo martellata, vi spedirà tante disgrazie da far sì che questa pietra venga schiacciata. (Teofane il Recluso)
Lo jettatore è chi ride delle disgrazie altrui. (Totò)
Contro le disgrazie ha più risorse il coraggio che la ragione. (Marchese di Vauvenargues)
Le disgrazie e le gioie sono sempre dietro l’angolo. (Fabio Volo)