9 Frasi con Istituti

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Istituti’

In questa collezione abbiamo scelto le frasi con ‘Istituti’ più belle e famose che siano mai state scritte da grandi poeti, scrittori e personaggi storici.

I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le istituzioni a partire dal governo, gli enti locali, gli enti di previdenza, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai tv, alcuni grandi giornali. (Enrico Berlinguer)
Nei nostri tempi, constatiamo, non senza tristezza, il propagarsi dell’indifferentismo. Una malattia quasi epidemica che si va diffondendo in varie forme non solo nella generalità dei fedeli, ma anche tra i membri degli istituti religiosi. (Massimiliano Maria Kolbe)
Dall’indagine svolta da uno dei più seri istituti di ricerche demografiche, lo svizzero Scope, risulta che la professione più ammirata e rispettata, nel mondo, è quella dei medici. I giornalisti sono al penultimo posto. Ce ne sentiremmo profondamente avviliti se all’ultimo non vedessimo catalogati gli editori. [29 novembre 1978] (Indro Montanelli)
Prigione: pensione di terza categoria per chi è affetto da temporanei disturbi nervosi e non ha amici in grado di farlo ricoverare in istituti più eleganti. (Ambrose Gwinnett Bierce)
Ignoro se del ferire il prossimo sia responsabile la natura delle persone o quella degli istituti che le governano. (Erri De Luca)
I così detti istituti pii, quanto meglio sopprimergli e incamerargli! (Pietro Ellero)
Chiunque abbia avuto una ragazza che è stata dalle Orsoline, dalle Marcelline o in altri istituti di suore sa i piaceri che se ne possono ricavare. Lei si vergogna e si eccita della propria vergogna. Una miscela esplosiva. (Massimo Fini)
Enti e privati hanno diritto di istituire scuole ed istituti di educazione senza onere per lo Stato. (Margherita Hack)
Antipolitica è usare come ufficio di collocamento per amici, parenti e amanti il Parlamento, i giornali, le autorità indipendenti, le Asl, gli ospedali, le aziende pubbliche, le società miste, le banche, gli istituti culturali, la Rai, il cinema e perfino la fiction. (Marco Travaglio)