90 Frasi con Genera

Aforismi, citazioni e frasi con ‘Genera’

Leggi le frasi con ‘Genera’ da condividere sui social o mandare agli amici. Scopri tutte le citazioni e gli aforismi più belli e famosi.

La tecnologia da sola non dà cinema, al massimo genera pura fotografia dell’esistente. (Marco Bellocchio)
Ogni soluzione genera nuovi problemi.[Corollario alla legge di Murphy] (Arthur Bloch)
La conoscenza genera coscienza e questa a sua volta produce responsabilità. (Massimo Bottura)
La follia genera follia. (Dan Brown)
Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia. (Giordano Bruno)
Non il sonno ma l’insonnia della ragione genera mostri. (Gesualdo Bufalino)
L’amicalità applicata all’insegnamento genera infatti un effetto rilassante negli insegnanti, in quanto li fa sentire magicamente irresponsabili: l’autorevolezza è faticosa e va ribadita di continuo, mentre questa decadente forma di pariteticità non richiede alcuno sforzo. (Paolo Crepet)
L’amore che si basa sul denaro e sulla vanità genera la più ostinata delle passioni. (Honoré de Balzac)
Che cosa fa ridere del matrimonio? L’attesa, il fatto che sia un evento unico ma che genera una tensione talmente alta da far combinare guai. (Fabio De Luigi)
La morte per le anime è divenire acqua, la morte per l’acqua divenire terra, e dalla terra si genera l’acqua, e dall’acqua l’anima. (Eraclito)
La fretta genera l’errore in ogni cosa. (Erodoto)
Che cos’è che fa pensare a un uomo che la donna che sposa o che genera potrebbe, sì, comportarsi male, ma tutte quelle che non ha sposato né generato si comporteranno male di sicuro? (William Faulkner)
Quando si è soli nel corpo e nello spirito si ha bisogno di solitudine, e la solitudine genera altra solitudine. (Citazioni di Francis Scott Fitzgerald)
La guerra genera la guerra e la vittoria la sconfitta. (Anatole France)
Se il bisogno di rassicurare la propria intrinseca insicurezza genera la fedeltà, il bisogno di non annullarsi nell’altro genera il tradimento. (Umberto Galimberti)
Il crocifisso non genera nessuna discriminazione. Tace. È l’immagine della rivoluzione cristiana, che ha sparso per il mondo l’idea dell’uguaglianza fra gli uomini fino allora assente. (Natalia Ginzburg)
Il sonno della ragione genera mostri. (Francisco Goya)
La pace si trova dentro se stessi. La violenza provoca sofferenze, la pace si ottiene non pregando, ma si genera all’interno di sé e poi nella propria famiglia. (Tenzin Gyatso)
Il disdegno delle obiezioni ragionevoli genera quella sublime vittoria sconfitta che si chiama il martirio. (Victor Hugo)
Esistono soltanto due cose: scienza ed opinione; la prima genera conoscenza, la seconda ignoranza. (Ippocrate di Coo)
Adagio, umilmente, esprimere, tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò ch’essa genera, dai suoni, dalle forme e dai colori, che sono le porte della prigione dell’anima, un’immagine di bellezza che siamo giunti a comprendere: questa è l’arte. (James Joyce)
L’ignoranza genera tiranni. La tirannia genera ignoranza. (Menotti Lerro)
La natura genera pochi uomini gagliardi; la industria e lo esercizio ne fa assai. (Niccolò Machiavelli)
Io sono favorevole all’amore. Tutto ciò che genera amore, per me merita rispetto e libertà. [sul tema delle adozioni alle coppie omosessuali] (Valeria Marini)
Questo tempo mi appartiene perché il bene genera bene. (Nesli)
La musica è una fonte di salvezza, perché il mondo negli ultimi tempi genera angoscia. Quindi la musica è una fonte di evasione un oppio e una fonte di gioco. (Giuliano Palma)
Non è vero che la sventura genera sventura; molte volte essa non è che il pagamento anticipato di un dono che vale assai più della caparra. (Giovanni Papini)
La Grandezza ispira l’Invidia, l’Invidia genera Rancore, il Rancore produce Menzogne.[Voldemort] (J.K. Rowling)
Sì, dalla volontà perversa si genera la passione, e l’ubbidienza alla passione genera l’abitudine, e l’acquiescenza all’abitudine genera la necessità. (Sant’Agostino)
Non mangia che colombe l’amore, e ciò genera sangue caldo, e il sangue caldo genera caldi pensieri e i caldi pensieri generano calde azioni, e le calde azioni sono l’amore. (William Shakespeare)
La prosperità genera amici, le avversità li mettono alla prova. (Publilio Siro)
E’ dunque il timore la causa che genera, mantiene ed alimenta la superstizione. (Baruch Spinoza)
L’abbondanza genera fastidio. (Tito Livio)
La famigliarità genera il disprezzo… e i bambini. (Mark Twain)
Sono trasparente, non opaco. Solo l’opacità genera una brutta lettura della realtà. (Gianluca Vacchi)
Riprodursi?!? Genera piuttosto colui che non sei potuto diventare, tu. (Peter Altenberg)
Noi israeliani abbiamo un grande problema: non conosciamo la nostra storia. Siamo convinti che l’odio arabo generi il conflitto; ma è vero il contrario, è il conflitto che genera l’odio. E il conflitto siamo noi. (Paolo Barnard)
La vita genera vita. L’energia crea energia. Ed è dando fondo alle proprie energie che si diventa ricchi. (Sarah Bernhardt)
In ogni avversità della sorte la condizione che genera più infelicità è l’essere stati felici. (Severino Boezio)
Molta gente scrive poesie che non sente pienamente. Lo faccio anch’io, a volte. Vita dura genera verso duro e con verso duro intendo un verso vero privo di orpelli. (Charles Bukowski)
Mangiare nel modo giusto non solo previene la malattia, ma genera anche la salute e un senso di benessere fisico e mentale. (T. Colin Campbell)
Raramente la miseria genera e bellezza e poesia, nella realtà genera cattiveria e invidia. (Paolo Costella)
La familiarità genera il disprezzo, ma senza un po’ di familiarità è impossibile generare qualsiasi cosa. (Sir Noël Coward)
I problemi generano problemi, e la mancanza di metodo nel risolverli apertamente genera più problemi. (Phil Crosby)
L’adesione assoluta tra un uomo e una donna genera un incendio che incenerisce chiunque ostacoli la traiettoria di due grandi amanti. (Diego Cugia)
Genera più spesso confidenza l’ignoranza di quanto non faccia la conoscenza. (Charles Robert Darwin)
Una forte immaginazione genera opportunità. (Michel Eyquem de Montaigne)
Il cliente non genera nulla. Nessun cliente ha chiesto la luce elettrica. (William Edwards Deming)
Il potere assoluto genera ingiustizia. (Dionigi di Alicarnasso)
Chi genera non è ancora padre, un padre è chi genera e chi lo merita. (Fëdor Michajlovič Dostoevskij)
L’abitudine genera rassegnazione. La rassegnazione genera apatia. L’apatia genera inerzia. L’inerzia genera indifferenza. (Oriana Fallaci)
La danza genera calore, che è padre del desiderio. È, Signore, il bisnonno del tradimento. (Henry Fielding)
Ubbidire a un ordine sbagliato, come capita così spesso, ti dona la sicurezza di essere meglio dell’idiota che te l’ha imposto. E se l’ordine sbagliato genera la catastrofe che avevi previsto, la tua autostima si fortifica. (Walter Fontana)
La povertà genera forza. (Stephen Frears)
La fiducia genera fiducia. Il sospetto è fetido, puzza soltanto. Colui che ha fiducia non ha ancora mai perso, a questo mondo. (Mahatma Gandhi)
Abbiamo già annunciato una legge: l’amore suscita amore. Ora andiamo avanti. L’amore genera amore della stessa specie. (Carlo Gnocchi)
La facilità non genera felicità, mai. (Massimo Gramellini)
E’ l’ignoranza che genera la paura: paura del buio, paura degli sconosciuti e paura delle malattie… e l’unico modo per sconfiggere queste paure è la conoscenza. (Terence Hill)
Cercare adagio, umilmente, costantemente di esprimere, di tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò ch’essa genera, dai suoni, dalle forme e dai colori, che sono le porte della prigione della nostra anima, un’immagine di quella bellezza che siamo giunti a comprendere: questo è l’arte. (Joseph Antoine René Joubert)
Uno sforzo di volontà o di autocontrollo genera stanchezza; se ci si è dovuti imporre di fare una cosa, si è meno disposti o meno capaci di esercitare l’autocontrollo quando insorge un nuovo problema. (Daniel Kahneman)
Non siamo forse arrivati a una tale impasse nel mondo moderno che dobbiamo amare i nostri nemici – o cos’altro? La reazione a catena del male – male che genera il male, guerre che producono altre guerre – deve essere spezzata, o altrimenti verremo gettati nel nero abisso dell’annientamento. (Martin Luther King)
L’estrema civiltà genera l’estrema barbarie. (Pierre Drieu La Rochelle)
Il male genera il male; la nostra prima sofferenza crea l’idea del piacere di tormentare un altro. L’idea del male non può entrare nella testa dell’uomo senza che egli desideri tradurlo in pratica. (Mikhail Yurievich Lermontov)
Non avere dubbi, perché l’incapacità di fare le proprie scelte genera un male di vivere. (Marc Levy)
La solitudine fa maturare l’originalità, la bellezza strana e inquietante, la poesia. ma genera anche il contrario, lo sproporzionato, l’assurdo e l’illecito. (Thomas Mann)
La rapidità, che è una virtù, genera un vizio, che è la fretta. (Gregorio Marañon)
Il capitale è denaro, il capitale sono le merci. Essendo un valore in virtù di ciò, ha acquisito la segreta abilità di aggiungere valore a sé stesso. Genera risultati attivi, o, almeno, depone uova d’oro. (Karl Marx)
Il possesso materiale genera paura. (Marlo Morgan)
Quando si nutrono speranze, il cuore prende una strada tutta sua. E quando le speranze vengono tradite, si cade nella disperazione, e la disperazione genera impotenza. (Haruki Murakami)
La carne contro la carne produce un profumo, ma l’attrito delle parole non genera altro che sofferenza e divisione. (Anaïs Nin)
Lo sport genera conflitti tumultuosi e ira,e l’ira genera feroci litigi e la guerrafino alla morte. (Orazio)
La conoscenza di Dio senza la conoscenza della propria miseria genera l’orgoglio. La conoscenza della propria miseria senza la conoscenza di Dio genera la disperazione. La conoscenza di Gesù Cristo sta tra una e l’altra, poiché in essa troviamo Dio e la nostra miseria. (Blaise Pascal)
Il vino nutrisce molto bene, genera buon sangue, leva la sincope e fa vedere sogni grati la notte. (Baldassar Pisanelli)
Voglio che mia moglie rida di più. Il riso genera amore. (Shmuley Poteach)
Si attui un piano promozionale capace di presentare l’Italia per quello che è: produttrice e portatrice sana di bellezza. Si consideri finalmente il turismo per quello che è: un’industria che genera occupazione e non lo sfogatoio per nullafacenti. (Matteo Renzi)
La creatività è quel processo che genera idee originali e utili. (Sir Ken Robinson)
L’amore genera amore. Questo tormento è la mia gioia. (Theodore Roethke)
L’inquietudine dei desideri produce la curiosità e l’incostanza: il vuoto dei piaceri turbolenti genera la noia. Nessuno si annoia mai della sua condizione, quando non ne conosce di più piacevoli. (Jean-Jacques Rousseau)
Gli uomini custodiscono le porte della società che genera i morti e sviluppa l’odio. Le donne custodiscono le porte della natura che fabbrica vita ed esige amore. (Eric-Emmanuel Schmitt)
L’intolleranza […] è qualcosa che genera le guerre, i pogromi, le crocefissioni ed i linciaggi. È qualcosa che spinge gli uomini ad esser crudeli verso i bambini ed anche fra loro. (Betty Smith)
Errare è possibile a tutti gli uomini. Ma il saggio, quando ha commesso un errore, non rimane irremovibile e ripara il male che ha fatto. Perseverare nell’errore, infatti, genera ogni sorta di mali. (Sofocle)
L’uguaglianza non genera guerre. (Solone)
Ogni azione genera una reazione e la reazione di uno zingaro è una faccenda piuttosto cazzuta! (Jason Statham)
Il territorio genera la lunghezza. La lunghezza genera il volume. Il volume genera il calcolo. Il calcolo genera il confronto. Il confronto genera la vittoria. (Sun Tzu)
La sazietà genera insolenza, quando la prosperità si accompagni a un uomo malvagio e che non abbia sana a mente. (Teognide)
Ci dovrebbe venire insegnato a non attendere l’ispirazione per cominciare una cosa. L’azione genera sempre l’ispirazione. L’ispirazione raramente genera l’azione. (Frank Tibolt)
Per la persona resiliente, qualsiasi sconfitta, anche se genera inevitabilmente della frustrazione, viene vista come un’opportunità per apprendere e migliorare. (Pietro Trabucchi)
Volendo semplificare, con l’amore se non ami uno, quello rimane, e se lo ami, se ne va. Un sistema semplice, privo di sorprese, che genera immancabilmente una gran noia o una catastrofe. (Fred Vargas)
Paura del futuro e dunque degli altri, recessione economica che genera disperati bisogni primari, crisi istituzionale e politica. Il pericolo del nostro tempo è tutto qui. (Walter Veltroni)
L’azienda è il grande motore della società, genera opportunità più di qualunque altra istituzione, è la base di un mondo economicamente sano. (Jack Welch Jr.)